Condanna definitiva per stupefacenti e mafia, la Polizia di Stato esegue provvedimento restrittivo

445

Il Commissariato di Gela, con la collaborazione degli agenti della Squadra Mobile della Questura di Verona, ieri ha eseguito un provvedimento restrittivo emesso dall’ufficio esecuzione penale della Procura Generale presso la Corte di Appello di Caltanissetta nei confronti di Tomaselli Massimiliano, gelese di trentatré anni, condannato in via definitiva per reati concernenti il traffico illecito di sostanze stupefacenti, commessi tra il 2010 e il 2013, e per associazione di tipo mafioso, in quanto ritenuto appartenente al sodalizio mafioso gelese della stidda. Tomaselli deve scontare un cumulo di pene di quattro anni, dieci mesi e nove giorni di reclusione. Il condannato, raggiunto presso l’abitazione di Verona, dopo le formalità di rito, è stato condotto presso il carcere della
città scaligera dove sconterà la pena.

Commenta su Facebook