"Con il sorriso sulle labbra", il Capitano Riggio con gli artigiani della Real Maestranza

1140

Celebrata la processione della Real Maestranza di Caltanissetta. Il Capitano Francesco Riggio ha ricevuto le chiavi della città da un emozionato sindaco Giovanni Ruvolo, alla presenza delle massime autorità civili, militari e istituzionali di Caltanissetta. Insieme a migliaia di nisseni erano presenti , tra gli altri, i vertici di Guardia di Finanza, Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale, il Prefetto Maria Teresa Cucinotta, i consiglieri comunali guidati dalla presidente Leyla Montagnino. Emozionatissimo il Capitano Cav. Francesco Riggio, al momento di ricevere in consegna il Crocifisso velato di nero che dalla Biblioteca Scarabelli viene poi portato in processione.
Riggio ha vestito gli stessi paramenti utilizzati dal fratello Gaetano, anche lui della categoria dei fabbri, deceduto la scorsa estate. Si è svolta dunque serenamente la processione della Real Maestranza di Caltanissetta che ha visto la presenza di numerosi stranieri e turisti per le vie del centro storico.
“Cristo è sempre Uno che ci guida sempre, e io sono sempre la stessa persona, senz’altro con qualche anno in più e mi auguro di essere all’altezza di reggere Gesù Cristo per le vie della città fin quando non lo consegnerò alla Cattedrale”, ha detto il Cav. Riggio reggendo il Crocifisso.
“La presenza degli artigiani è massiccia ed io sono onorato. Stanno partecipando con il sorriso sulle labbra, si vede che sono felici di questo avvenimento. Auguriamoci che tutto ciò porti pace e serenità”, ha detto ancora il Capitano della Real Maestranza. Quindi una particolare dedica al fratello, il Cav, Gaetano Riggio, anche lui Capitano, l’artigiano poeta deceduto questa estate.
“Sono felice di indossare il suo vestito, io mi sento come se lo avessi accanto, mio fratello che mi sorregge e mi auguro che il Signore gli permetta di starmi accanto per tutta la manifestazione”, ha detto il Capitano della Real Maestranza visibilmente commosso.
Quasi una seconda investitura, la prima cerimonia di consegna delle chiavi della città per il sindaco entrante. Così mercoledì mattina, 1 aprile, il sindaco Giovanni Ruvolo ha celebrato la sua prima Real Maestranza da primo cittadino, consegnando le chiavi della città di Caltanissetta al Capitano.
“Un momento emozionante la consegna delle chiavi. Viene riconosciuto un protagonismo della cittadinanza, della rappresentanza che la Real Maestranza ha”, ha detto il Sindaco Giovanni Ruvolo sfilando per corso Umberto. “Un momento bello in cui la città assume una luce particolare, un protagonismo straordinario e sono onorato di farne parte insieme al Capitano che affianco oggi per far entrare nel vivo la Settimana Santa. Una storia forte che ci appartiene e che ci fa vivere emozioni straordinarie”, conclude il primo cittadino.
Un rito ultracentenario con cui le autorità civili affidano simbolicamente la difesa della città ai ceti artigiani, a coloro che vi lavorano. Una processione, quella della Real Maestranza, che al pari di Gesù Nazareno ha visto la partecipazione di tanti bambini e giovanissimi ragazzi, per lo più figli e nipoti degli appartenenti alle varie categorie, ma anche alunni delle scuole elementari che si avvicinano ai Riti grazie alla devozione delle famiglie e dei genitori. L’esigenza di tramandare la tradizione popolare e religiosa nissena alle nuove generazioni è molto sentita nelle varie categorie e nelle associazioni che organizzano i riti pasquali nisseni.

Commenta su Facebook