Completato il restauro del Sinedrio. Il gruppo sacro è visitabile nella sala espositiva di San Pio X

862

Completati i lavori di restauro della vara del Sinedrio realizzata dagli artisti Francesco e Vincenzo Biangardi nel 1886. Chiamata con il nome popolare di Caifàs, la vara è tra i 16 gruppi sacri che sfilano il giovedì Santo durante i tradizionali riti della Settimana Santa di Caltanissetta.

Il restauro è stato affidato mesi addietro dalla direzione lavori pubblici del Comune di Caltanissetta ad una ditta specializzata ed è stato condotto sotto la supervisione dei tecnici comunali e della Soprintendenza ai beni culturali di Caltanissetta con un impegno di spesa di circa 40mila euro a valere sul bilancio del 2018.

La vara si trova adesso nella sala espositiva della chiesa San Pio X ed è visitabile. Nella giornata di ieri le delegazioni dei 29 comuni della Rete dei sindaci per la Passione – presente in città per siglare la Carta di Caltanissetta per la candidatura delle rappresentazioni e dei riti della Settimana Santa quale patrimonio immateriale Unesco -, hanno potuto ammirare la scultura appena restaurata. Sono state restituite al gruppo sacro le cromie, è stato sistemato il baiardo, la giardiniera, il trono di Caifàs e altri elementi che necessitavano di interventi tra i quali l’impianto elettrico.

A determinare l’affidamento per il restauro è stato il dirigente dei lavori pubblici, Giuseppe Tomasella, coadiuvato dall’architetto Angelo Armatore che ha seguito i lavori per conto del Comune.

Commenta su Facebook