Commemorazione defunti con la messa a Santa Maria degli Angeli. Autorità a bordo dei bus navetta

617

Grande afflusso al cimitero Angeli nei giorni della commemorazione dei defunti. Anche il 2 novembre i bus navetta della Scat (ben 6 quelli messi a disposizione), hanno fatto la spola gratuitamente da piazza Garibaldi fino al cimitero monumentale. Un servizio reso più efficace grazie dalla massiccia presenza di vigili urbani dislocati tra piazza Garibaldi, corso Umberto, Corso Vittorio Emanuele, Via Angeli e via Medaglie d’Oro che hanno controllato il flusso veicolare e consentito le manovre dei bus nel doppio senso di marcia su corso Vittorio Emanuele. Mercoledì mattina anche i rappresentanti delle autorità hanno utilizzato la navetta per raggiungere il cimitero, per lanciare un messaggio di condivisione di questa modalità di trasporto.

Per la commemorazione dei defunti, mercoledì mattina il sindaco e la giunta hanno deposto corone di alloro al sacrario delle vittime civili di guerra e sulle tombe dell’ex sindaco Michele Abbate e del drammaturgo Pier Maria Rosso di San Secondo. Deposte composizioni floreali anche nelle sepolture dei migranti morti nel Mediterraneo e seppelliti nel cimitero Angeli. Mercoledì mattina, suggellata con una messa officiata dal Vescovo Mario Russotto, anche l’attesa riapertura della Chiesa Santa Maria degli Angeli dopo la ristrutturazione della prima chiesa madre di Caltanissetta. La Società di Storia Patria guidata dal preside Antonio Vitellaro ha provveduto nei giorni scorsi a ripulire lo spiazzale e si è fatta carico di assicurare l’allaccio idrico ed elettrico.

Ascolta l’intervista al Sindaco Giovanni Ruvolo (in onda nel radiogiornale del 2 novembre)

Commenta su Facebook