Comitato di quartiere e parrocchia San Domenico a Casa Pound. "Disgustati da false affermazioni"

2471

Angeli, uno scorcio del quartiereLeggevo oggi giorno 13/10/2012 sul giornale locale il fatto nisseno, che finalmente dopo tanti anni di latitanza è arrivato il paladino dei giovani del centro storico della città di Caltanissetta, premetto che il gentiluomo della politica, oggi assurto a nuovo Cavaliere Servente, è stato uno dei principali artefici dell’abbandono del centro storico, ricordo, al paladino, che in un recente passato è stato un esponente politico di spicco e se non ricordo male mi pare che abbia coperto ruoli istituzionali all’interno della giunta comunale di Caltanissetta.

Questo fantomatico funambolo o saltimbanco della politica locale, in piena campagna elettorale, chissà purché!!!!!!!!! sta iniziando una grossa battaglia cittadina contro l’amministrazione comunale, “ma non era segretario cittadino del PDL non appoggiava la giunta Campisi?” asserisce che giorni fa aveva presentato inutilmente un progetto dettagliato per organizzare a sue spese un servizio di dopo scuola gratuito nel quartiere Angeli. Per questo motivo ha aperto un conflitto con il sindaco, volto a salvare dal degrado strisciante il centro storico, abbandonato, INSISTE………… dall’ Amministrazione Comunale in uno stato pietoso, divenuto terreno fertile per criminalità e disperazione, per questo non riesce a capire quale motivo spinge il Sindaco a tenere, e ci TORNA CU PUPU, INSISTE ANCORA….. nel degrado più assoluto un quartiere, e contestualmente ad essa, è in procinto di iniziare altre forti iniziative per la rivalutazione del centro storico “Angeli”, CONTINUA A INSISTERE IMPERTERRITO,……… ormai teatro di spaccio, prostituzione e sporcizia, un degrado figlio di un lassismo disarmante.

quartiere AngeliIl Comitato di quartiere con la Parrocchia San Domenico, disgustati da queste false affermazioni, vogliono ricordare a questo sedicente imbonitore da strapazzo, molto distratto, forse non vive a Caltanissetta, soggiorna in città solo durante le elezioni, i sopra detti, da circa quatto anni hanno lavorato e stanno lavorando in un quartiere, oggi, il più affascinante e attenzionato della città, degno del massimo rispetto che non ha mai barattato con nessuno la propria dignità, in questo quartiere solo i politici di bassa lega come lui, hanno razziato tutto, una cosa non hanno razziato LA DIGNITÀ degli abitanti, dicevo il quartiere e la parrocchia ha sempre agito nella più assoluta discrezione con grande successo, con fatti e non con vane promesse, con il prezioso contributo degli abitanti, nella più assoluta discrezione e ha avviato con successo le sotto elencate attività

  • Punti d’incontro per le persone anziane che vivono in solitudine.
  • Unione di giovani per prevenire il disagio giovanile.
  • Centro d’unione e integrazione extracomunitari con corsi d’alfabetizzazione.
  • Creazione laboratori di sartoria e informatica.
  • Banco alimentare per anziani e soggetti svantaggiati.
  • Attività pastorale della Parrocchia.
  • Oratorio e Grest per i più piccoli.
  • Organizzazione mostre e convegni

San DomenicoTutto questo, lo ricordo al Sig. Gianfranco Fuschi, è stato fatto, è si continua a fare, senza tamburi, senza fanfara, con dignità nel massimo riserbo, perché chi ama e lavora per la città non ha bisogno di promotion o di ostentare meriti, che il sig, Fuschi durante i suoi fallimentari trascorsi politici non ha mai avuto.

Ricordiamo ancora Al Sig. Gianfranco Fuschi che è arrivato in ritardo, gia da mesi è stato avviato grazie alla preziosa collaborazione delle nostre brave, preparate e serie catechiste, all’interno dei locali della parrocchia il servizio di dopo scuola per i ragazzi di tutte le etnie,. Senza contare le attività sociali intraprese in questi anni dal comitato di quartiere e della parrocchia con le edizioni, “IL PRESEPE VIVENTE” dove è giusto ricordare a smentire quanto scioccamente asserito dal sig Fuschi, che cento e più figuranti, non pregiudicati, non drogati, ma degni e stimati lavoratori, abbigliati con i costumi del tempo, rievocano ogni hanno gli antichi mestieri, sempre questi i ospitali abitanti grandi onesti lavoratori offesi balordamente dal sig. Fuschi, hanno creato il Presepe Vivente a Caltanissetta, dove la sua magia fa di “Uno dei quartieri più belli della città” il vero cuore pulsante della Natività, tanto da essere considerato uno dei più “attraente e affascinante presepe vivente della provincia di Caltanissetta”. ambientato nel dedalo di vicoli del quartiere più remoto ed emozionante della città (ANTICO QUARTIERE ARABO), che torna a brulicare di vita, di luce e  atmosfere che ci riportano indietro  nel tempo  per ricordare l’evento più grande che la storia ricordi.

Chiediamo al sig. Fuschi in questi anni dove c…………………. è stato!!!!!!!!!

Per questo, il comitato di quartiere, la parrocchia, e gli abitanti del quartiere diffidano l’incauto Sig. Gianfranco Fuschi di astenersi a diramare false e tendenziose dichiarazioni diffamando un quartiere che respinge sdegnosamente false considerazioni, e soprattutto non accettano da lui lezioni di vita, e rifiutano ogni suo sterile intervento, pertanto chiediamo al Sig. Fuschi, le pubbliche scuse e lo avvertiamo che dove esistono i presupposti, adiremo le vie legali per diffamazione.

Caltanissetta,13/10/2012

 

Commenta su Facebook