Comandante PM. Il PD, Lomaglio: "nomina illegittima e inopportuna, Nucera sotto processo ad Agrigento"

1046

Il Partito Democratico chiede al Sindaco Campisi l’immediata revoca in autotutela della determina dirigenziale con cui il Comune ha disposto l’assunzione dell’attuale Comandante della Polizia Municipale.
Con una nota inviata anche al Prefetto, al Questore ed al Presidente del Consiglio Comunale il PD chiede a Campisi la revoca della determina dirigenziale n.47 del 17/05/2012 con cui il Comune di Caltanissetta ha provveduto all’assunzione a tempo pieno e determinato dell’attuale dirigente comandante della Polizia Municipale, dott. Vincenzo Nucera. Il Partito Democratico nel segnalare che le prese di posizione assunte sulla vicenda dai segretari provinciali dei sindacati CSA e SILPOL sono rimaste senza alcuna soddisfacente risposta da parte dell’Amministrazione, considera illegittima tale assunzione.
La determina appare in violazione di quanto disposto dalla nota della Presidenza del Consiglio, Dipartimento della Funzione Pubblica del 10/04/2012, avente come oggetto “ limiti di età- ex art.19, comma 6 del d.lgs. n.165/2001, che ribadisce e sancisce il principio che i limiti di età, sono vincolanti anche ai fini del conferimento e della durata degli incarichi dirigenziali. L’assunzione del Dott. Nucera si configura in contrasto con la normativa che regolamenta il collocamento a riposo dei dipendenti pubblici per raggiunti limiti d’età e gli incarichi del personale già in quiescenza. A tal proposito si sottolinea che il Dott. Nucera è stato collocato in quiescenza il 30/06/2006 dal Comune di Agrigento, inquadrato nella categoria D con il profilo professionale di Vice Comandante; non risulta che sia mai stato un dirigente di ruolo ma che abbia assunto le funzioni di Comandante P.M. con incarichi temporanei da parte dell’Amministrazione. La revoca in autotutela della delibera appare peraltro necessaria, anche in relazione al pericolo di danno erariale per l’Ente scaturente dal possibile riscontro di illegittimità del provvedimento, in ragione del divieto di cumulo tra il trattamento pensionistico e la retribuzione spettante per l’incarico di Dirigente Comandante.
Risulta stupefacente che l’Amministrazione Campisi non abbia ritenuto di dover valutare la circostanza, a nostro avviso molto grave, che il Dott.Nucera sia stato rinviato a giudizio, con decreto del Giudice Dott. Walter Carlisi del 7 Ottobre 2008, per reati che l’Accusa sostiene esser stati commessi in concorso con altri, con l’intento di procurare intenzionalmente un ingiusto vantaggio patrimoniale alle ditte interessate all’apertura del Centro Commerciale Villaseta ad Agrigento, con il rilascio di un autorizzazione commerciale illegittima: “ in violazione degli obblighi istituzionali connessi alla propria funzione dirigenziale, sorgenti dalla vigente normativa…… in violazione altresì dei poteri di controllo sulla regolarità normativa ed amministrativa degli atti istruttori, confluenti nella Conferenza dei Servizi del 16/10/2001, quali presupposti indefettibili per l’emanazione del provvedimento autorizzatorio richiesto, redigeva le conclusioni istruttorie…… in mancanza della verifica di compatibilità dell’iniziativa commerciale sotto il profilo dei requisiti urbanistici ed edilizi……”. Il processo, tuttora in corso e le accuse a carico del Dott.Nucera, avrebbero dovuto indurre l’Amministrazione ad una più attenta considerazione della inopportunità dell’affidamento di tale incarico, anche in relazione al possesso dei requisiti connessi alle funzioni istituzionali di P.S. derivanti dalla Legge di Ordinamento della Polizia Locale, ed in ragione degli obblighi di collaborazione e coordinamento con la Prefettura, le altre Forze di Polizia e la Magistratura.
Caltanissetta 8 Agosto 2012 ​​Unione Comunale Partito Democratico
​​​​​​​​​Il Segretario Cittadino

20120808-130332.jpg

Commenta su Facebook