Colpita da meningite 59enne ricoverata in prognosi riservata al Sant’Elia

1444

E’ in prognosi riservata una donna di Santa Caterina di 59 anni ricoverata da lunedì sera all’ospedale Sant’Elia. Arrivata in stato soporoso al pronto soccorso la donna, che fa la bidella in una scuola, presentava i classici segni della malattia. Subito sono state effettuate le analisi del liquor che hanno dato esito positivo. Si tratta infatti di una meningite batterica. “Le condizioni della paziente – ha spiegato il primario del reparto di Malattie Infettive, Afonso Averna – in un primo tempo erano abbastanza gravi per via di crisi epilettiche subentranti tant’è che erano stati contattati i rianimatori. Ad oggi però le condizioni migliorano gradualmente. La prognosi tuttavia resta riservata. E’ una forma da streptococco pneumoniae quindi meno contagiosa rispetto al meningococco per cui nessun allarmismo. Un elogio al laboratorio di analisi che ha subito individuato il batterio”. Secondo quanto riferito non ci sarebbero rischi per i bambini e per il personale della scuola dove la donna lavora.

Commenta su Facebook