Cocaina e soldi in casa, pusher in manette. I fari della Polizia sul quartiere Stazzone

Trovato dalla polizia con circa 20 grammi di cocaina e 960 euro, possibile provento dell’attività di spaccio.

arrestato Notarrigo Giuseppe, 27 anni, con precedenti di polizia, è stato fermato nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dalla Squadra Mobile.

Gli agenti dell’Antidroga, venuti a conoscenza che nel rione popolare Stazzone vi sarebbero diversi soggetti dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno avviato specifici servizi di osservazione per comprendere la reale entità del fenomeno nel quartiere.

Realtà che gli agenti della Questura hanno effettivamente riscontrato, notando il passaggio di numerosi soggetti, conosciuti quali possibili assuntori di cocaina.

Ieri mattina, intorno alle 10.25 gli agenti hanno fatto un blitz al domicilio di un sospetto, in Via Pio La Torre. Il 27enne ha provato invano a chiudersi in bagno, forse per disfarsi di qualcosa. Bloccato dagli agenti, cadute a terra diverse banconote di vario taglio per un totale di 770,00 € in banconote di piccolo taglio, ritrovate insieme a un biglietto con alcune annotazioni di somme.

Nel bagno e in camera da letto i poliziotti hanno trovato un ovulo con 7,7 grammi di cocaina, altre banconote, un barattolo di creatina, sostanza utilizzata per tagliare la cocaina pura. Nel sottotetto un altro ovulo con 10 grammi di cocaina e un bilancino di precisione.

Per Notarrigo, difeso di fiducia dall’avvocato Maria Francesca Assennato, il Pm ha disposto il carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenta su Facebook