“Cobra 67”, eseguite altre misure cautelari. La Mobile: “reati anche dopo la condanna”

587

“Cobra 67”, altri due soggetti, condannati in primo grado, raggiunti dalle misure cautelari dopo il supplemento d’indagine della squadra mobile. Si tratta di Maurizio Giudici, sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta e già condannato alla pena di anni dieci di reclusione ed euro 1.500 di multa e Antonino Giudici, sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta e già condannato alla pena di anni otto e mesi undici di reclusione ed euro 1.500 di multa.

“Gli stessi – spiega la squadra mobile – anche dopo la condanna hanno commesso altri fatti di reato della medesima indole”.

Sono in tutto dieci le misure cautelari emesse a carico di pregiudicati indagati nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria denominata “Cobra 67” e già condannati in primo grado, con sentenza del Tribunale di Caltanissetta del 19/10/2015, a pesanti pene detentive, per essere stati ritenuti responsabili di gravi reati tra i quali il traffico di sostanze stupefacenti.

Resta da eseguire l’ultima misura disposta dal Tribunale a carico di un soggetto allo stato irreperibile.

Commenta su Facebook