“Civitoti in Pretura”. Il Cral Giustizia consegna al sindaco Ruvolo il ricavato della commedia perché lo devolva in beneficenza.

4310

DSC_0017Si è svolta nell’aula magna del Palazzo di Giustizia di Caltanissetta, venerdì 18 luglio, la cerimonia di consegna, all’Amministrazione Comunale nelle persone del Sindaco Giovanni Ruvolo e dell’assessore al Bilancio Boris Pastorello, della somma ricavata (1.800 euro, detratte le spese)  nella serata del 21 maggio scorso, quando è andata in scena, al teatro Margherita, la commedia di Nino Martoglio  “Civitoti in Pretura”, interpretata da magistrati, funzionari e dipendenti del Palazzo di Giustizia.

Erano presenti il Presidente del Tribunale Claudio Dall’Acqua, il Presidente della Corte d’Appello Salvatore Il presidente Cardinale consegna la targa al regista Rocco BallacchinoCardinale, il Presidente della sezione civile del Tribunale Antonino Porracciolo, il Consigliere di Corte d’Appello Edoardo Vullo e quasi tutti gli interpreti della fortunata commedia.

È stato il presidente del Cral Giustizia, dott. Calogero Occhipinti,  a prendere la parola per primo ed a sottolineare  l’importanza di devolvere la somma a fini sociali e per alimentare il fondo per il microcredito soprattutto in questo momento storico in cui una larga fascia della popolazione, risente pesantemente della crisi economica. “Spero che questo nostro esempio – ha detto il presidente del Cral  Occhipinti – venga seguito da altre associazioni affinchè nel fondo del microcredito non ci siano  solo questi 1.800 euro, ma che si moltiplichino con le varie iniziative di altre associazioni”.

Consegna della targa a Silverio Giordano“Sono felice di questo evento – ha detto il sindaco nel ritirare l’assegno simbolico – perché quando un’Amministrazione si definisce “partecipata”  lo fa non perché voglia titolarsi così  ma perché vuole rappresentare un’evoluzione culturale della collettività . Se noi ci definissimo Amministrazione partecipata senza che la città fosse dentro a questo processo, la nostra azione sarebbe solo auto referenziale e non servirebbe né a noi né alla città”. Ha accennato poi alla pedonalizzazione di corso Umberto ed al fatto che intende farne il salotto della città, del pianoforte donato da una cittadina e che sarà ubicato nell’androne del Municipio, del trasportatore che lo ha trasportato gratuitamente e dell’accordatrice che lo rimetterà in funzione senza richiedere alcun compenso.”Il pianoforte sarà a disposizione di ogni cittadino – ha continuato Giovanni Ruvolo – e quindi, in questo salotto, chi vorrà suonare il pianoforte, regalerà musica alla città.  Nella stessa maniera, persone molto sensibili hanno regalato all’Amministrazione degli scacchi giganti. L’associazione scacchisti disegnerà una scacchiera a terra e noi saremo la prima città siciliana ad avere una scacchiera gigante che consenta di giocare nel salotto della nostra città”.

Intervista al presidente del Cral Giustizia Calogero Occhipinti

Consegna della targa all'avv. Peppe GiuntaHa preso quindi la parola il Presidente della Corte d’Appello Salvatore Cardinale che dopo avere ringraziato il presidente del Cral Giustizia, ha detto: “siccome io, sostanzialmente, sono anche un provocatore. Sembro un mite ma poi sono anche un provocatore e ho un’idea da lanciare, forse non è il luogo però la lancio lo stesso. Caltanissetta ha bisogno di punti di richiamo, allora perché non creare un museo della mafia. Non a ricordo della mafia ma a ricordo di tutti gli avvenimenti mafiosi che sono avvenuti nella provincia di Caltanissetta. In questo museo si possano passare in rassegna avvenimenti e personaggi, buoni e cattivi, che ci hanno interessato”.

Parole di elogio per l’iniziativa del Cral anche da parte dell’avv. Maria Grazia Riggi, a nome dell’Ordine e del suo presidente, avv. Giuseppe Iacona, assente per motivi istituzionali. A conclusione della manifestazione ha preso la parola il vice presidente del Cral, Rocco Ballacchino nella sua qualità di regista della commedia. Ha ringraziato tutti ed ha consegnato una targa ricordo personalizzata a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, hanno partecipato alla commedia che, molto probabilmente, entro Natale andrà in replica.

Nota della Redazione: a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery – per farne uso pubblico – ricordiamo che la legge impone di citare la fonte e, quindi, nel caso specifico “Radio cl1″

Cliccare sulle miniature per ingrandire le foto

Commenta su Facebook