“Cittadini in progress”. Con l’incontro all’Itas “Russo” si conclude il progetto sulle dipendenze

958

(riceviamo e pubblichiamo) Con l’incontro avvenuto ieri, 30 maggio 2017, presso l’istituto superiore ITAS Luigi Russo di Caltanissetta, si sono conclusi gli incontri realizzati dal Movimento Difesa del Cittadino per il progetto “Cittadini in…progress”; il progetto realizzato a Caltanissetta dal Presidente Salvatore Porsio, dalla coordinatrice Ilenia Lopiano e dalla Psicologa Antonella Bonifacio rientra nell’ambito del Programma Generale d’Intervento della Regione Siciliana – anno 2016/2017.

P1040959Gli incontri, rivolti ad un target di circa 700 studenti di età compresa tra i 10 e 21 anni, hanno sensibilizzato e informato in merito ai meccanismi d’azione della dipendenza causata dall’uso delle bevande alcoliche, dal fumo, dai giochi d’azzardo e dalla “dipendenza web”. Particolare attenzione negli ultimi anni è stata rivolta ai cittadini del domani, “i cittadini in…progress”, per informarli e/o stimolarli verso attente riflessioni che possano consentire loro di scegliere e seguire giusti percorsi per il loro futuro. Il progetto ha avuto inizio con gli alunni frequentanti l’ultimo anno della scuola primaria Antonino Caponnetto, poichè, purtoppo, già dalla giovanissima età si può cadere (anche inconsapevolmente) nel tunnel della dipendenza. Il secondo incontro è avvenuto con gli alunni della scuola media Pietro Leone e a seguire l’Istituto superiore Mario Rapisardi e per ultimo l’ITAS Luigi Russo. Alla fine di ogni incontro la psicologa dottoressa Antonella Bonifacio, componente dello staff del progetto, ha fornito ai ragazzi la possibilità d’esprimere per iscritto un commento/giudizio sull’incontro effettuato ed eventuali tematiche da poter trattare in futuro. Dal feedback è stato possibile riscontrare giudizi molto positivi che fanno ben sperare e che hanno dimostrato l’utilità degli incontri. Alla luce dei positivi feedback degli studenti e dei complimeti manifestati dagli insegnati per la qualità degli incontri, i responsabili dei progetti degli istituti aderenti, prof. Richiusa Graziella, prof. Scarantino Antonella e prof. Garito Paola, hanno chiesto al presidente Porsio la possibilità di effettuare a settembre ulteriori incontri con le classi che adesso non hanno potuto partecipare. Il Movimento Difesa del Cittadino ringrazia tutti i dirigenti scolastici e gli insegnanti che si sono mostrati sensibili alle problematiche affrontate. Si ringraziano anche gli organi di stampa che hanno mostrato attenzione, interesse e collaborazione per “Cittadini in… progress”.

Commenta su Facebook