Città in festa per l'arrivo delle reliquie di Don Bosco.

534

C’erano centinaia di
persone, molte famiglie e tanti studenti, ad accogliere le reliquie
di San Giovanni Bosco, che da stamane fanno tappa a Caltanissetta.
La grande urna è arrivava a bordo di un furgone nell’ambito
dell’iniziativa “Don Bosco è qui” che ha visto la reliquia iniziare
nel 2010 dal Messico un viaggio per 130 paesi nel mondo,
passando in questi giorni per la Sicilia e terminando il
pellegrinaggio nel 2015, anno del bicentenario della nascita del
Santo dei giovani.

Si
tratta di una statua che riproduce fedelmente Don Bosco, con alcune
ossa del Santo, come quelle della mano.

La reliquia è stata trasferita in
Cattedrale, dove alle 7:30 tantissimi nisseni hanno partecipato
alla Santa Messa in ricordo di Don Bosco, celebrata dall’ispettore
regionale dei salesiani, Gianni Mazzali con il parroco della
Cattedrale, Don Gaetano Canalella.

Alle 9 è stata
inaugurata la mostra dedicata al Santo e alle 10, il Vescovo
Mario Russotto ha celebrato la funzione religiosa
rivolta soprattutto agli studenti di ogni ordine e grado che sono
stati informati in questi giorni e anche protagonisti di alcuni
flash mob per sensibilizzare la cittadinanza all’arrivo di Don
Bosco. L’urna, successivamente, è stata accompagnata in processione
da centinaia di persone fino alla Parrocchia Sacro Cuore e alle 1è
previsto il passaggio all’Istituto Santa Maria Mazzarello. Nel
pomeriggio, il trasferimento in via Turati per l’incontro in
programma con i detenuti del carcere minorile. Tanti anche i
rappresentanti politici e istituzionali presenti sabato mattina in
piazza Garibaldi, il sindaco Michele Campisi, il deputato
Alessandro Pagano, diversi consiglieri comunali tra cui Oscar
Aiello, che ha rappresentato il consiglio e indossato la fascia da
Presidente del Consiglio comunale. “Giornata storica e di grande
festa quella di oggi per Caltanissetta – scrive il consigliere
comunale sulla pagina Facebook -piazza piena di famiglie e
soprattutto di tanti giovani per rendere omaggio a Don Bosco. È
questa la Città che vorrei!”.

Commenta su Facebook