Cimitero Angeli. Le nuove cappelle tra erbacce e fango. Aiello: “Che fine hanno fatto le opere di urbanizzazione?”

1075

Strada-fango1Le nuove cappelle del cimitero Angeli circondate da erbacce e praticamente irraggiungibili per l’assenza di strade di collegamento. E’ la denuncia del consigliere comunale Oscar Aiello.
“Sono stato invitato da alcuni nisseni a visitare il Cimitero Angeli, in particolare la nuova area del Camposanto, dove sono stato accompagnato dai proprietari delle nuove Cappelle per vedere insieme a loro i disagi che sono costretti a subire”.

“Senza voler entrare nel merito della vicenda giudiziaria del Cimitero, di cui se ne sta già occupando la Magistratura, è però doveroso fare delle considerazioni (che tra l’altro nascono spontanee): nelle Città normali e civili (cosa che purtroppo Caltanissetta non è), prima si costruiscono le strade, prima si realizzano le opere di urbanizzazione, poi si realizza tutto il resto e solo alla fine si concede l’agibilità”.

“Il Comune ha fatto costruire le nuove Cappelle, ha incassato gli oneri di urbanizzazione, ha concesso l’agibilità (consentendo dunque le tumulazioni), ma di opere di urbanizzazione (già pagate!!!)…nemmeno l’ombra!!”

cappella-circondata-1-2“Di conseguenza accade ciò: non essendo state realizzate le strade interne, dopo ogni minima pioggia il percorso per arrivare nelle nuove tombe si riempie di fango, per cui d’inverno (o se piove anche nelle altre stagioni) diventa quasi impossibile far visita ai propri cari”.

“Non c’è nemmeno una fontanella, per cui le persone sono costrette a portarsi l’acqua da casa, con l’aggravante degli ultimi cancelli chiusi per impraticabilità della strada (per cui il tragitto diventa ancor più lungo e tortuoso).

Le erbacce non vengono tagliate da anni, per cui capita che alcuni proprietari sono stati costretti a far estirpare l’erba a proprie spese. Paradossale è quanto accaduto ad un altro proprietario, che non ha potuto tumulare la moglie poiché la tomba di famiglia è completamente circondata da erbacce, e quindi non si può più accedere”.

Oscar Aiello“Vero è che la parte nuova del Cimitero Angeli è ancora un “cantiere aperto”, ma è anche vero che l’agibilità o c’è, con tutto ciò che comporta, oppure non c’è… e quindi non si rilascia”.

“Durante la visita – conclude Aiello – le famiglie nissene proprietarie delle nuove Cappelle mi hanno chiesto «Che fine hanno fatto i soldi che abbiamo versato al Comune per le opere di urbanizzazione che non sono mai state realizzate»?”.

“Adesso che ho incontrato ed ascoltato anche questi miei concittadini, ho il dovere di farmi loro portavoce, girando formalmente quella domanda all’Amministrazione Comunale. Seguirà quindi un’Interrogazione”.

Commenta su Facebook