Ciclo di iniziative dell’associazione Luigi Sturzo. Si parte con la mostra di immagini di Pietro e Rosario Gaggi

Ciclo di iniziative dell’associazione Luigi Sturzo di Caltanissetta programmate per il 2022 con una serie di incontri e mostre che declinano il tema della bellezza sotto diverse angolature di significato. Si parte con la mostra “Cantico alle bellezze per respirare della bellezza” con le immagini, foto e opere pittoriche di Rosario e Pietro Gaggi, allestita presso l’Hathor Academy di Maria Antonina Vitello. Inaugurata il 23 dicembre alla presenza del vicario della Diocesi Monsignor Onofrio Castelli, la mostra sarà visitabile dal 10 gennaio all’1 aprile dalle 16,30 alle 19 nei giorni feriali.

Il presidente dell’associazione Luigi Sturzo di Caltanissetta, il medico oncologo Stefano Vitello, spiega le motivazioni di fondo della mostra per immagini. “La spontanea sensibilità di Rosario e Pietro Gaggi, padre e figlio, regala all’osservatore delicate emozioni per il variopinto arcobaleno dei colori e il profumo delle immagini rappresentate nelle loro opere. Gli attori principali sono colori e immagini, quotidiani e abituali inquilini della nostra vita che l’occhio frettoloso e distratto sovente non riesce a cogliere nella loro straordinaria bellezza. La mostra di immagini, fissate con la fotocamera di un semplice telefonino o con l’infrenabile pulsione della pennellatura, svela la dolcezza che ci circonda, apre allo stupore del Creato, schiude alla contemplazione della Bellezza assoluta. E nasce il desiderio di intonare canti di gioia e di lode. Si sveglia la nostalgia di vivere in armonia nei confronti di sé stessi, del fratello, del creato”.
La mostra fa da sfondo ad alcune iniziative culturali dedicate alla diverse bellezze del vivere umano che “se vissute e praticate con impegno, consapevolezza e dedizione arricchiscono l’animo, ingentiliscono il cuore, nobilitano l’uomo” spiega Vitello. “Vengono affrontate tematiche diverse: fiori, creato, ambiente, salute, poesia, musica. Si tratta di argomenti diversi, ma accomunati dal gusto e dalla ricerca di ciò che è bello. L’ultimo argomento trattato è la Costituzione italiana, nata dall’armoniosa condivisione delle diverse anime che l’hanno partorita. Nel 2022 ricorre il 75° anno della sua promulgazione e ci sembrava opportuno farne echeggiare lo splendore dei principi ispiratori”.

Gli appuntamenti sono così organizzati. Il 21 gennaio alle 17 l’incontro dal titolo “La bellezza dei fiori” con relatore Lucia Termini Alù e moderatore Gabriella Romano, organizzato in collaborazione con il club garden “La Ferula” di Caltanissetta. Il 4 febbraio “La bellezza del creato: da Francesco a Papa Francesco. Dal Cantico delle Creature alla Laudato Si” con relatori Carmelo Vitello, Frà Giuseppe Di Fratta e moderatore Pietro Gaggi. Il 18 febbraio l’incontro dal titolo “La bellezza della salvaguardia dell’ambiente” organizzato in collaborazione con Italia Nostra e Società Nissena di Storia Patria vede relatore Leandro Janni e moderatore Antonio Vitellaro. Il 4 marzo “La bellezza della Salute: vita salutista e screening” con relatori Salvatore Giunta, Giancarlo Palmeri, Ersilia Sciandra, Cristina Raimondi e moderatore Stefano Vitello, organizzato insieme a Lilt e Progetto Luna. Il 18 marzo il convegno dal titolo “La bellezza della poesia e della musica” con relatori Marisa Luisa Sedita e Andrea Milazzo e moderatrice Nadia Rizzo. L’ultimo incontro si terrà l’1 aprile 2022 in concomitanza con l’ultimo giorno della mostra e avrà per argomento “La bellezza della Costituzione italiana a 75 anni dalla sua promulgazione” e vedrà come relatrice il prefetto Chiara Armenia e moderatore Francesco Panepinto, organizzato in collaborazione con l’Unione giuristi cattolici italiani.

Commenta su Facebook