“Chiuso il centro di Pian del Lago”, Cisl Fp vuole chiarezza

68

“Da alcuni giorni la struttura ha chiuso i battenti senza però che alcuna spiegazione sia stata fornita agli operatori”. E’ quanto affermano il segretario generale della Fp Cisl, Salvatore Parello e quello territoriale, Gianluca Vancheri.

“Sebbene il Cara sia stato trasformato dal Ministero dell’Interno in centro quarantena Covid 19 e che con tutte le accortezze del caso, protocolli, formazione, informazione, strumenti, gli operatori hanno continuato a fare il lavoro – spiegano – da oggi il centro risulta chiuso senza alcuna spiegazione, aggravando la preoccupazione dei lavoratori che sono tra l’altro anche senza stipendio. Nell’assistere basiti al rimpallo di responsabilità tra Coop e Prefettura, non possiamo che stigmatizzare il fatto che i lavoratori vengano cercati ed apprezzati solo nelle emergenze e vengano poi scaricati come sacchi di immondizia appena l’attenzione complessiva scema. Tutto questo è inaccettabile: qualcuno venga a fornire risposte a padri di famiglia che da 20 anni lavorano al Cara. Se si vuole una chiusura definitiva del centro – concludono Parello e Vancheri – ci si assuma la responsabilità di questo gesto”.

Commenta su Facebook