Chi ritiene dannosa la mascherina forse fuma: un controsenso?

417

Qualche giorno fa, il dott. Marco Maira, noto medico nisseno, pubblicò su un social un post rivolto a coloro che criticano l’uso della mascherina, in quanto costringerebbe a inspirare l’anidride carbonica espirata con il meccanismo della respirazione.Si chiedeva, giustamente,  come mai nessuno, tra i sostenitori del  “no mascherina”, tra i quali sicuramente molti fumatori, valutasse il fatto che fumando, si inspirino ogni giorno i circa 4.000 veleni contenuti nelle sigarette.

Siamo consapevoli che per smettere di fumare deve scattare nel cervello un certo “clic” senza il quale nessuno rinuncia ad avvelenarsi. Ma sappiamo anche che il fumo incide negativamente sulle difese immunitarie che, al momento, costituiscono l’unica arma disponibile per combattere il covid 19.

Con l’allegato in calce a queste note, desideriamo dare il nostro contributo e condividere quanto scritto dallo stimato medico nella speranza che le sue considerazioni  sortiscano il risultato di indurre qualche fumatore – fosse anche uno solo – ad accartocciare il pacchetto di sigarette, buttarlo e cominciare a vivere una nuova vita. Perché di questo si tratta.

In copertina il dott. Marco Maira

Alcuni veleni contenuti nelle sigarette

Commenta su Facebook