Challenger, vince Carreno. Lo spagnolo cede un set e poi trionfa davanti un grande pubblico

1260

IMG_2742Parla spagnolo la XVI edizione del Challenger Cmc Città di Caltanissetta, 106.500 euro di montepremi massimo per la categoria. Davanti a circa 1300 spettatori presenti nel centrale di Villa Amedeo, la prima testa di serie del tabellone, Pablo Carreno – Busta ha sconfitto il mancino argentino Facundo Bagnis, in tre set 4-6 6-4 6-1, dopo una battaglia di oltre due ore. Un match che valeva, per il valore dei due protagonisti, un incontro di un torneo Atp 250. Carreno – Busta dopo un primo set con alti e bassi, anche per merito del mancino argentino, dal secondo set in poi ha elevato il livello del suo gioco. Nel terzo e decisivo set, l’allungo del tennista di Gjon che grazie alla vittoria a Caltanissetta, avvicinerà il suo best ranking, 58 lo scorso aprile. A fine incontro l’allievo di Javier Duarte, ha ringraziato il pubblico, non senza complimentarsi con il finalista.

Va in archivio così  la XVI edizione del Cmc Città di Caltanissetta. E il bilancio è assolutamente positivo.

Domenica 15 giugno in occasione della finale, trasmessa in diretta da Supertennis, ad assiepare le tribune dell’impianto di Villa Amedeo, c’erano 20140616-073445-27285356.jpgoltre 1500 spettatori. Testimonianza della fame di tennis degli sportivi siciliani. Lo stesso vincitore del challenger, lo spagnolo Pablo Carreno Busta, nel corso della cerimonia di premiazione, ha affermato di non aver mai visto tanta gente nel tornei dello stesso circuito che aveva disputato in passato.

Il Cmc, 106.500 euro, è stato per una settimana il torneo su terra battuta più importante al mondo. Inoltre il challenger nisseno insieme ad altri 4 è il più ricco a livello di montepremi.

A Villa Amedeo sono stati ben 4 i top 100 in tabellone, sarebbero stati 5 senza l’infortunio a Parigi di Albert Montanes.

Si è assistito a confronti, oltre a quello finale tra Carreno e Bagnis, e alla semifinale tra lo stesso spagnolo e Pablo Cuevas, che valevano tranquillamente un main draw di un Atp 250. Questi sono tutti aspetti, uniti a tanti altri, che rendono orgogliosi sia il presidente del sodalizio nisseno e vera anima del torneo, Michele Trobia, sia l’infaticabile direttore, Giorgio Giordano.

Come sempre impeccabile la regia del Supervisor di grande esperienza, Carmelo Di Dio.

Per realizzare un evento sportivo, soprattutto se così importante, sono però fondamentali i contributi economici. Grande merito quindi al comune di Caltanissetta e al main sponsor, Cmc Ravenna.

Il neo sindaco di Caltanissetta Giovanni Ruvolo in merito al challenger città di Caltanissetta ha esposto il suo pensiero: “Ammirare l’enorme pubblico presente domenica alla finale è stato bellissimo. Testimonia l’impegno profuso dall’organizzazione, l’alto livello raggiunto dalla manifestazione e il gradimento dei nisseni e dei siciliani. Dobbiamo fare in modo, tutta la città, di sostenere questa manifestazione, anche il Comune cercherà di fare la sua parte”.

Il presidente Michele Trobia, stanco ma soddisfatto ha dichiarato: “La soddisfazione è grande. Ringraziamo gli organi istituzionali che hanno condiviso la nostra fatica. Questo ci rende orgogliosi del lavoro svolto e dei sacrifici che abbiamo affrontato durante l’anno. Tutto questo serve per darci la carica ed affrontare con impegno ed entusiasmo, la preparazione della prossima edizione “.

Il direttore del torneo Giorgio Giordano, tira le somme: “Consuntivo più che positivo della manifestazione. L’intera settimana è stata caratterizzata da incontri di alto livello tecnico che ha appassionato il pubblico, proveniente da tutta la Sicilia che ha potuto ammirare alcuni dei migliori specialisti al mondo sulla terra battuta e il n. 1 al mondo juniores il tedesco Zverev. La bella finale di ieri, trasmessa in diretta su Supertennis, con la cornice dello splendido e folto pubblico pervenuto, è stata la giusta ricompensa degli sforzi profusi nelle ultime settimane da me, dal Presidente Michele Trobia e da tutte le persone che insieme a noi hanno lavorato con professionalità per la perfetta riuscita della manifestazione e alle quali va il mio più sentito ringraziamento”.

Fonte ufficio stampa del torneo

(Donatello Polizzi)

20140616-073533-27333182.jpg

20140616-073533-27333077.jpg

Commenta su Facebook