“Cesserà il nostro mandato, ma la sfiducia è necessaria”. I consiglieri di opposizione elaborano la mozione

1102

“Nonostante l’ultimo intervento dell’amministrazione, che con grande scompostezza insiste nei suoi tentativi di ipnosi della cittadinanza invece di dedicarsi a risolverne i problemi”, nel ricordare che “la Giunta e’ in carica da quasi un anno e mezzo, i consiglieri comunali di opposizione comunicano e ribadiscono, a scanso di equivoci strumentali, di essersi al momento solo attivati per la formulazione di un documento unico per la mozione di sfiducia al Sindaco Ruvolo con il preciso intento di sottoporlo alla attenzione dei colleghi della maggioranza e di tutta la Citta’, documento che, quindi, è in via di elaborazione e confronto con tutte le forze politiche”.

Così in una nota i consiglieri di opposizione.

“La serietà e determinazione  rispetto alla quale abbiamo maturato questa dolorosa decisione che avrà come conseguenza anche la cessazione del nostro mandato consiliare e’ necessaria per restituire realmente la parola ai cittadini che ci hanno votato aspettandosi da noi scelte coerenti e nell’interesse principale dei nostri concittadini”.

“Ripudiamo fin da ora qualsiasi provocazione, disponibili ad adottare documenti anche di diversa iniziativa, mettendo da parte quanto gia’ predisposto e che, comunque, come già detto porremo alla attenzione di tutti i colleghi e della citta’, essendo la drammaticità del momento correlata a scelte dolorose che non possono permettere spaccature”.

“Sarebbe forse piu’ serio – conclude la nota – che l’Amministrazione, prendendo atto della sua “non maggioranza” e delle inadempienze fin ora accumulate, prendesse la decisione di dimettersi restituendo ai cittadini il mezzo democratico per valutare l’operato della loro amministrazione”.

Commenta su Facebook