Nuovo centrodestra Caltanissetta “disobbedisce” ad Alfano. Gli auguri a Pagano dopo il passaggio alla Lega

1500

Il Nuovo Centro Destra di Caltanissetta non si allinea alla decisione del partito romano, guidato dal Ministro dell’Interno Alfano, di sostenere la campagna del Si al Referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo. Campagna in cui Alfano è impegnato in prima persona, spesso al fianco del premier Renzi. Ma quello di Ncd Caltanissetta non è neanche un sostegno alle ragioni del No, piuttosto non darà indicazioni di voto agli elettori lasciando libertà di valutazione.

“In relazione ad alcune scelte di coalizione che il partito ha assunto a livello nazionale e regionale – spiega giuseppe Rap, coordinatore cittadino – verranno effettuate nei modi e tempi necessari le opportune valutazioni di compatibilità sul tema della prossima consultazione referendaria”. Ritenendo “di non dare alcuna indicazione di voto ai propri simpatizzanti, limitandosi a suggerire di andare a votare adottando la scelta che si ritiene più consona agli interessi del Paese, liberi da condizionamenti politici, da qualsiasi direzione essi intervengano”.

Il coordinamento cittadino nisseno dell’NCD, assume “tra i propri riferimenti strutturali, l’operato dell’Amministrazione del Sindaco Campisi, oggi nei propri indirizzi ancora rappresentata nel Consiglio Comunale Nisseno dal Dott. Angelo Failla, elemento trainante nella ferma e costruttiva opposizione alla Giunta Ruvolo e a tutti i partiti e movimenti che lo appoggiano”.

Ma soprattutto “in merito al recente passaggio dell’Onorevole Alessandro Pagano al gruppo parlamentare della componente “Lega dei Popoli”, si porgono i migliori auguri di buon lavoro, nell’auspicio di mantenere i solidi rapporti fino ad oggi produttivamente intrattenuti, con un esponente politico locale di indubbio valore e levatura morale”.

Commenta su Facebook