Centro Storico, Leandro Janni:  “Una peculiare porcheria che offende l’intelligenza dei cittadini”

1465
Foto 1 il manufatto incriminato

Leandro Janni, Presidente Regionale di Italia Nostra Sicilia,  si mostra durissimo nei riguardi di un manufatto in conci di pietra, con dentro un vaso di plastica e alcune piantine, che dovrebbe arredare un tratto di Corso Vittorio Emanuele.

Questo – diciamo così – complemento d’arredo, non trova d’accordo l’architetto nisseno che, in una lettera inviata alla redazione, che di seguito pubblichiamo, si pone alcuni interrogativi. Certo, dopo i quattro lampioni che “adornano” la fontana del Tripisciano, non è facile parlare di buon gusto e di coerenza nell’arredo urbano. In effetti, il  manufatto oggetto delle critiche, poco si sposa con le splendide sculture di Girolamo Ciulla. Chi può rispondere?

Ecco la lettera:

Chi stabilisce in questa Città cosa sia conforme al decoro urbano?

Chi stabilisce, in questa Città, cosa sia conforme al decoro urbano? Chi
stabilisce cosa sia arredo, cosa sia architettura, cosa sia arte? Ma
anche: chi stabilisce cosa sia un’offesa pubblica, un intralcio alla
fruizione degli spazi collettivi, una porcheria? Perché queste domande?
Ecco: nell’immagine allegata (foto n.1) una bella veduta del centro
storico di Caltanissetta. In primo piano due splendide sculture
“abitabili” dell’artista Girolamo Ciulla.

(https://it.wikipedia.org/wiki/Girolamo_Ciulla).

Foto 2 Palazzo Moncada

Sculture che si ispirano agli storici mensoloni antropomorfi di Palazzo Moncada (foto n.2). Tra le due sculture una sorta di minuscolo recinto in conci di pietra con al centro un vaso in plastica. A giustificare l’esistenza di questa “peculiare porcheria”, piccole piante e qualche fiore. Circa due anni fa denuncia questo “abuso”. Prendo atto che non è successo niente. Anche se, più in basso, nel medesimo marciapiede di corso Vittorio Emanuele, il sig.

Gruttadauria, fece dismettere, a sue spese, subito dopo il mio esposto, un analogo

Foto 3 Corso Vittorio Emanuele

manufatto (foto n.3). Pertanto, chiedo all’Amministrazione Comunale di provvedere alla immediata dismissione di tale manufatto, che offende l’intelligenza e il buon gusto dei cittadini nisseni. Che offende le opere del nostro Girolamo Ciulla”.

Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

19 luglio 2019

Commenta su Facebook