Centro storico, il PD a Ruvolo: “Si a Ztl, prima i pass a residenti e commercianti”

878

Il gruppo consiliare e la segreteria del PD di Caltanissetta, dopo incontri e dibattiti promossi negli ultimi mesi con l’Amministrazione Comunale, la società civile e gli operatori commerciali del Centro Storico, “ritengono opportuno manifestare la propria condivisione in ordine a quell’ambizioso progetto elettorale afferente la riqualificazione del Centro Storico della Città”.

“Non si può non condividere la posizione dell’amministrazione in ordine alla definizione temporanea (fino a marzo 2016) della ZTL anche nel tratto alto di Corso Vittorio Emanuele anzicchè la sua drastica chiusura, peraltro scoraggiata anche dal Consiglio Comunale che lo scorso aprile aveva dato un indirizzo politico  in ordine ad una chiusura progressiva del centro città”, auspicando “un percorso dunque graduale atto ad educare l’intera cittadinanza ad un nuovo modo di vivere di ciò che sia auspica diventi presto il salotto della città”.

Per il capogruppo Luigi Romano e il segretario Pd, Ivo Cigna  è “attualissimo il dibattito afferente uno dei principali step, la chiusura del traffico, propedeutico a rendere il Centro della città fruibile e vivibile come la maggior parte dei centri storici delle città italiane”.

Ma “pur condividendo l’obiettivo finale di rendere area pedonale Piazza Garibaldi, Corso Umberto I° e Corso Vittorio Emanuele”, il Partito Democratico della città di Caltanissetta ha tuttavia più volte sollecitato che fossero preventivamente messi in atto tutti i necessari accorgimenti propedeutici e imprescindibili.

“Un’adeguata campagna di informazione funzionale a rendere note le novità sulla viabilità nel centro storico e zone limitrofe nonché sull’uso ed il funzionamento della ZTL, sarebbe opportuna a evitare che una dimensione così innovativa per la città di Caltanissetta possa essere vissuta come un trauma e non come un valore aggiunto”.

Il Partito Democratico confida che l’Amministrazione e gli uffici competenti “abbiano avviato tutte le opportune iniziative, regolamentari e non, per consentire ai residenti del Centro Storico ed agli operatori commerciali di usufruire di pass appositi per il transito ed il parcheggio e che adeguata e specifica informazione sia fornita agli stessi sul punto”.

“Una revisione ed una razionalizzazione del piano parcheggi sono urgenti per evitare che i residenti del Centro Storico e gli operatori commerciali siano inevitabilmente pregiudicati dalla chiusura del traffico ai mezzi”.

Nell’ottica della definitiva pedonalizzazione del Centro “sarà opportuno, di concerto con la Scat, prevedere navette apposite che consentano il rapido raggiungimento dei diversi punti nel centro pedonalizzato”.

“Senza i predetti interventi, più volte sollecitati dal Partito democratico e condivisi, riteniamo, da gran parte della popolazione nissena, si rischierebbe di approdare alla realizzazione di un ambizioso progetto politico e sociale per la città senza l’entusiasmo e la condivisione dei principali protagonisti: i nisseni”.

Commenta su Facebook