Centro Storico, cantiere non ancora concluso. Il Comune citerà per danni l'impresa

622

Un ordine di servizio “estremamente duro” lo ha definito l’assessore ai lavori pubblici Amedeo Falci nei confronti dell’impresa aggiudicataria dei lavori di pavimentazione di corso Vittorio Emanuele. Lavori che dovevano terminare entro il 17 marzo, termine già prorogato di 20 giorni rispetto ad una scadenza già molto diluita ovvero sei mesi per 180 metri di pavimentazione.
Ma la ditta aggiudicataria non ha concluso i lavori neanche entro questo ulteriore termine. Rimane in bella vista il gabbiotto di fronte Palazzo Bordonaro, là dove la Soprintendenza aveva prescritto un raccordo della nuova pavimentazione con il più antico pavé che funge da ingresso del Palazzo.
Per l’assessore Falci bastava mezza giornata di lavoro per completare quest’ultimo adempimento, ma non si sono visti operai all’opera né venerdì né ieri. E così è partita la lettera con un ordine di servizio in cui si paventa un’azione per risarcimento danni.

Commenta su Facebook