Centro Michele Abbate, sedici artisti si sono esibiti per Chiara Cumella: una "Sinfonia di affetto".

1955

DSC_1651C’era da aspettarselo. Lo spettacolo al Centro Michele Abbate, di mercoledì 24 giugno, organizzato per aiutare Chiara Cumella, oltre ad offrirci una bella carrellata di giovani e talentuosi artisti, ci ha fatto capire quanto sia grande l’affetto dei nostri concittadini per questa ragazza quindicenne che l’8 luglio dovrà subire, in America, un secondo intervento.  Sedici gli artisti che hanno formato un sodalizio allo scopo di raccogliere fondi e che si sono esibiti felici di farlo.  Qualche artista in più rispetto al programma ma anche un’artista in meno: Ilaria Cutaia, la brava ballerina della Scuola di danza di Eva Farinella, che si è fatta male alla schiena ma che sarà presente al saggio del 3 luglio.
Com’era prevedibile, è stato il poliedrico Corrado Sillitti a fare la parte del leone. Un artista che riesca a cantare ed a suonare il piano, la La famosissima performance di Corrado Sillitti (2)fisarmonica, la chitarra, il sassofono e riesca anche a divertire e coinvolgere il pubblico, deve necessariamente  essere definito “uomo di spettacolo”.
Ma nulla vogliamo togliere alla bravura di  tutti gli altri artisti, cantanti, performers, cabarettisti e poeti che hanno dato il meglio di sé dimostrando che la serata andava oltre lo spettacolo, ma aveva un’ insolita connotazione: era piena di affetto per quella ragazzina dolce dagli occhi grandissimi e dallo sguardo buono e sincero che ha, ormai, conquistato tutti.
Vogliamo citarli tutti, in ordine alfabetico, questi giovani e meno giovani che si sono adoperati per una causa tanto nobile: Adua Lega, Alan Marotta, Antonio Bruno, Cristian Burgio, Giacomo D’Agostini, Giorgia Anzalone, Giovanna Mulè, I Monelli diversi, Karciofen, Laura Cumella, Marco Mugavero (Marvin) in collegamento da Torino, Marta Scuto, Simona Amico, Simone Polidoro e Vittoria Sardo. Una citazione particolare meritano  Salvatore Tumminelli ed i suoi collaboratori per avere fornito il “service” ed averlo gestito con molta professionalità. Complimenti al presentatore Marco Miccichè che diventa sempre più disinvolto e sicuro di sè. Generosa anche l’Associazione “Juventus Club Doc” che, tramite il suo presidente Lillo Rizza, ha dato un consistente contributo.
Emilia Celestre (2)Presente anche il sindaco Giovanni Ruvolo, che ha concesso il Centro, con la moglie Adriana Grippaudo e con l’assessore alla Creatività e Cultura Marina Castiglione.  Ma la scena più bella l’abbiamo vista alla fine dello spettacolo. Non tanto per le foto di gruppo –  rientrano nella normalità – ma per le foto singole che molti hanno voluto farsi con Chiara, quasi fosse una Star. Mancavano solo gli autografi. Ed, in realtà, Chiara Cumella, per tutti noi, una Star lo è diventata perché è riuscita ad entrare nei nostri cuori.
Infine vogliamo spendere qualche parola sui nisseni, a volte giudicati abulici e disinteressati. Non è vero. Stanno dimostrando, come hanno già fatto in passato, che nel momento del bisogno, sanno essere presenti e generosi. E questo, è molto bello.
Nota della Redazione:
a tutti coloro che volessero scaricare una o più foto pubblicate nell’articolo e/o nella fotogallery seguente, per farne uso pubblico, ricordiamo di citare la fonte “Radio Cl1″                                                                              
Cliccare sulle foto per ingrandirle
 

 
 
 

Commenta su Facebook