Centro d'accoglienza Pian del Lago. Il TAR ri-assegna la gestione alla Domus di Roma

Tutto da rifare per la gestione del Centro d’accoglienza di Pian del Lago, ovvero per il CARA, centro richiedenti asilo, il Cda, centro d’accoglienza, e CIE, centro di identificazione ed espulsione. I tre centri dal 1 ottobre 2013 erano gestiti dalla cooperativa Auxilium che a fronte di alcune criticità dovute alla diaria per ospite, diminuita di dieci euro al giorno (si erano aggiudicati la gestione per 25 euro al giorno per migrante, anziché 35 come accadeva prima), aveva introdotto interessanti novità. A inaugurare l’operazione “Porte Aperte”, ad esempio, era andato il Vescovo di Caltanissetta, Mario Russotto, a visitare il centro.

Il TAR di Palermo ha ribaltato le precedenti decisioni del Tar e del CGA che avevano infine assegnato l’appalto ad Auxilium, affidando invece la gestione triennale dei centri per immigrati di Pian del Lago al raggruppamento d’imprese capeggiato da Domus Caritas, cooperativa di Roma, consorziata nella gara d’appalto con Consorzio Sol.Calatino, La Cascina Global, Senis Hospes.

Sulla carta, a meno che non rinuncino, queste società appartenenti al raggruppamento “Domus Caritas”, dovrebbero subentrare ad Auxilium, visto che quest’ultima era stata aggiudicataria in seconda battuta dalla Prefettura, dopo il primo stop dei giudici del TAR nei confronti di Domus Caritas per un Durc non pagato di 400 euro.

Grazie a un aspetto formale, gli avvocati della Domus Caritas sono riusciti a ribaltare il verdetto precedente, dimostrando che il Durc non pagato, non era una controversia definita con sentenza passata in giudicato. Di conseguenza, se non è “cosa giudicata”, la contestazione dell’infrazione non è definitiva e non inficia quindi l’assegnazione della gara d’appalto.

Una sentenza, quella del TAR di Palermo, che potrebbe fare scuola, visto che per mancanza del Durc le imprese non possono concorrere alle gare d’appalto e neanche ricevere il pagamento delle fatture per forniture e servizi già prestati alla PA.

L’importo a base d’asta della gara per la gestione del centro di Pian del Lago è di 18 milioni di euro.

Commenta su Facebook