Centro accoglienza di Pian del Lago, Magrì “mai pagata la tariffa rifiuti”. Una stima di migliaia di euro

907

Il centro di accoglienza di Pian del Lago paga o non paga la Tariffa rifiuti, oggi TARI, al Comune di Caltanissetta? e’ più di un interrogativo quello posto dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Giovanni Magrì al sindaco e all’amministrazione comunale.

Giovanni Magrì2Quasi 5 mila metri quadrati di estensione, il centro di identificazione ed espulsione e l’annesso CARA, centro accoglienza richiedenti asilo, secondo Magrì non pagherebbero la TARI, che al contrario sarebbe dovuta, così come lo è per tutti gli esercizi pubblici, gli enti e le istituzioni che possiedono immobili nel territorio comunale.

La Tari, rileva infatti Magrì, “è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria”. Inoltre la TARI è ascrivibile a chi gestisce il bene.

“Da una nostra breve indagine abbiamo rilevato che per il Centro Accoglienza Rifugiati di Pian del Lago, le varie Cooperative o Associazioni succedutesi nel tempo alla gestione dei rifugiati non hanno mai pagato al nostro Comune la tassa sui rifiuti”.

L’atto di Magrì è di quelli da far tremare le gambe, se fosse confermato quanto affermato nell’interrogazione, si tratterebbe di svariate migliaia di euro. Come è possibile che nessuno se ne sia mai accorto?

Commenta su Facebook