Centinaia di controlli dei Carabinieri nel weekend. Due fratelli di Santa Caterina finiscono in carcere per scontare la pena

490

I Carabinieri della Stazione Santa Caterina Villarmosa nel pomeriggio del 20 febbraio scorso hanno eseguito un ordine di esecuzione della pena in carcere nei confronti di due fratelli: il trentunenne C.C.D.G. e il ventinovenne C.C.L., entrambi pastori, pregiudicati. Il primo dei due era già agli arresti domiciliari per altri reati. Sono stati tradotti in carcere in esecuzione dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Messina a seguito di una sentenza definitiva. Alle precedenti attività d’indagine compiute sin dal 2013 avevano lavorato i militari della Stazione di Santa Caterina Villarmosa a seguito di una rapina con sequestro di persona commessa in quella provincia. I due dovranno espiare rispettivamente la pena definitiva di 3 anni e 2 mesi e di 2 anni di reclusione.

Nel fine settimana i Carabinieri hanno intensificato i servizi di controllo della circolazione stradale sulle principali arterie cittadine ed extraurbane. Sono state controllate 140 tra autovetture e motoveicoli, identificate 167 persone ed elevate diverse contravvenzioni per infrazioni al Codice della strada, afferenti le norme comportamentali ed in particolare sono stati sequestrate un’autovettura e un ciclomotore per mancanza della copertura assicurativa e sono state segnalate alla prefettura di Caltanissetta due persone per guida in stato di ebbrezza ed alle quali sono state ritirate le patenti di guida. Inoltre un giovane è stato denunciato penalmente per guida senza patente poiché colto per la seconda volta a guidare senza titolo.

Commenta su Facebook