Censimento dell’amianto? no: Meglio il fai da te incivile

713

amiantoAl censimento del “Piano comunale per lo smaltimento dell’Amianto”, alcuni cittadini sfoggiano la classica risposta incivile di abbandonare recipienti in Eternit per strada, quasi sempre frantumati e quindi resi ancor più inquinanti.

E’ quanto accade in contrada Bulgarella (ma l’esempio potrebbe essere esteso a diversi punti della città) dove da un mese giace abbandonato un contenitore eternit di amianto, rotto.

Una presenza pericolosa, anche per la sua collocazione e che riduce di giorno in giorno il numero di residenti che si ferma per depositare i sacchetti con la netturbe preferendo scaricarli a Pian del lago.

Con il censimento del “Piano comunale per l’amianto”, l’Amministrazione comunale ha emanato un Avviso, rivolto a tutta la cittadinanza, al fine di censire i siti, gli edifici, gli impianti, i mezzi di trasporto e tutti i manufatti presenti in città che contengono amianto.e78b4ac1fa5ce262e5eb77b8d17e264a

I cittadini che violano l’obbligo di auto notifica sono soggetti all’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 15, comma 4 della Legge 27 Marzo 1992 n° 257, così come previsto dall’art. 5 comma 6 della L.R. n° 10/2014.

Tanto meglio, penserà qualcuno, scaricarli illegalmente in una strada fuori mano senza occhi indiscreti e “costi”.

Commenta su Facebook