Celebrato a Pergusa il congresso territoriale della Cst Uil Enna-Caltanissetta: Mudaro confermato segretario

717

Giorno 21 marzo 2018 nella sala congressi del Ristorante Garden di Pergusa (EN), si è celebrato il II Congresso Territoriale della CST UIL Enna-Caltanissetta presieduto dal Segretario Organizzativo della Uil Sicilia Luisella Lioniti. I lavori sono iniziati con la relazione del Segretario Generale della CST Vincenzo Mudaro che ha fatto un’analisi attenta e puntuale sulla situazione politico, sociale ed economica di tutto il territorio delle Province di Enna e Caltanissetta. Il particolare Mudaro ha posto l’attenzione mettendo in risalto il fatto che il lavoro costituisce base democratica e fondante del patto sociale su cui si regge lo Stato e le sue Istituzioni, e che  lo sfruttamento dei lavoratori, il lavoro nero, il mancato rispetto delle norme di sicurezza, le forme contrattuali anomale e atipiche, l’utilizzo di manodopera straniera priva di forme di tutela, sono fattori che impediscono al Paese di crescere, modernizzarsi e dare prospettive di sviluppo. La logica, prevalsa durante gli anni della grande crisi economica dal 2008 ad oggi, di finanziarizzazione dell’economia e di globalizzazione al ribasso delle condizioni dei lavoratori si è rivelata un totale fallimento. Mudaro ha poi concluso affermando che la crisi epocale dell’economia del nostro territorio vissuta in questi anni è il prodotto delle politiche e delle scelte economiche sbagliate denunciate da tempo dalla Uil ribadendo che adesso più di prima sembra indifferibile la necessità di ricercare soluzioni al fine di garantire maggiore equità fiscale e una giusta redistribuzione della ricchezza a favore di lavoratori dipendenti e pensionati.  Dopo i numerosi interventi da parte degli ospiti e dei delagati presenti, i lavori si sono conclusi con l’intervento del Segretario Generale della Uil Sicilia Claudio Barone che ha ribadito  la necessità di un’azione strategica per la ripresa della produzione e, conseguentemente, dell’occupazione, attraverso scelte complessive che pongano il lavoro come elemento centrale su cui concentrare ogni obiettivo favorendo le condizioni per lo sviluppo economico del territorio; è’ urgente e necessario, ha continuato Barone, un grande piano di opere pubbliche e di infrastrutturazione del territorio delle aree deboli del Paese a cominciare da quello siciliano, realizzando, al contempo, una vera politica attiva del lavoro riprendendo con il governo regionale e nazionale il discorso delle zone economiche svantaggiate e soprattutto il discorso del Patto per il Sud, dandogli corpo con la progettazione esecutiva delle opere da realizzare e con la copertura finanziaria. Alla fine dei lavori è stato riconfermato all’unanimità Vincenzo Mudaro Segretario Generale della CST UIL Enna – Caltanissetta. La segreteria sarà composta da Enzo Savarino, Salvatore Guttilla e Giusi Strazzeri. Come tesoriere  è stato eletto Mario La Rosa.

Commenta su Facebook