Cedolare secca e rapporti con la PA. Apre a Caltanissetta la sede dell'Unione piccoli proprietari

1181

Apre a Caltanissetta la sede dell’Unione piccoli proprietari immobiliari. Dopo l’accordo territoriale previsto con legge e sottoscritto a marzo scorso e depositato al Comune di Caltanissetta, tra proprietari e inquilini. Un accordo che ha visto l’Uppi protagonista nelle trattative per il raggiungimento dell’accordo che consente considerevoli sgravi fiscali ai proprietari che affittano le proprie case con il regime della cedolare secca, canale concordato.
E’ infatti prevista un’unica aliquota Irpef del 10% sul reddito derivante dal canone annuo, l’esenzione del pagamento della tassa di registrazione e dei bolli. L’Unione piccoli proprietari immobiliari ha aperto la propria sede a Caltanissetta presso i locali di via Don Minzoni 41. “Si apre una fase nuova anche nella nostra città che ha visto la categoria dei piccoli proprietari immobiliari priva di un’organizzazione che difendesse i loro diritti”, afferma Stefano Randazzo, commissario di Polizia in quiescenza, eletto presidente dell’UPPI Caltanissetta. L’Uppi ha pure la possibilità di assistenza della registrazione telematica di ogni tipo di contratto di locazione, un servizio che aiuta il piccolo proprietario ad affrontare un dialogo più assistito con la pubblica amministrazione. L’Unione offre assistenza tecnica e legale anche nei contenziosi con le varie amministrazioni, facendosi portavoce di proposte e vertenze individuali e collettive. A fianco del presidente dell’UPPI, Stefano Randazzo, è stato nominato il segretario, Gabriele Ceraolo.

Commenta su Facebook