C’è l’aggiudicazione per il centro d’accoglienza a San Cataldo. Il sindaco Modaffari: “La struttura è di privati”

1523

Avviso di aggiudicazione del servizio di accoglienza per 95 migranti richiedenti asilo nel comune di San Cataldo. Sul sito della Prefettura l’aggiudicazione provvisoria al consorzio “Progetto Vita” che ha presentato un progetto per l’accoglienza presso l’ex plesso scolastico di via Mazzarello. Il consorzio Progetto Vita, a seguito di accordo con la locale Fondazione “Casa dei Fanciulli Cammarata”, ha preso in affitto la struttura che a fine marzo ha anche ottenuto l’agibilità dei locali.

“La struttura dell’ex istituto regionale d’arte di via Santa Maria Mazzarello è di privati”, afferma il sindaco di San Cataldo, Giampiero Modaffari, rispondendo alle critiche di chi si era opposto all’ospitalità. “Invito onorevoli e cittadini singoli ed associati a chiedere al Consiglio di Amministrazione della Casa del Fanciullo a recedere e rescindere il contratto con la Cooperativa che deve accogliere i migranti”, afferma Modaffari. Contro l’ipotesi del centro d’accoglienza si era schierato un comitato spontaneo di cittadini da cui ha preso le distanze il comitato di quartiere Belvedere. “Il Comitato di Quartiere Belvedere – afferma il presidente, l’avvocato Dedalo Pignatone – ritiene opportuno precisare di non aver firmato alcun documento e di non partecipare ad alcuna attività del Comitato spontaneo”.

Commenta su Facebook