"Cavalchiamo la crisi", Avanguardia studentesca contro il caro libri.

865

I ragazzi di Avanguardia StudentescaContro il fenomeno del “caro libri” che ogni anno colpisce le tasche degli studenti e delle loro famiglie, Avanguardia Studentesca anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, ha rilanciato il Mercatino del libro usato. A Caltanissetta e in diverse città d’Italia a partire dal mese di agosto si sono attivati i Mercatini del libro usato , dove si avrà la possibilità di risparmiare in un periodo di difficoltà economica come questo che sta attraversando il nostro Paese infatti,proprio per questo motivo quest’anno lo slogan del”iniziativa è CAVALCHIAMO LA CRISI. 
Ogni anno, le case editrici producono sempre nuove edizioni, che differiscono dalle precedenti non certo per innovazioni sostanziali di contenuto. Nella maggior parte dei casi viene modificato il colore della copertina, l´impaginazione o al massimo alcuni paragrafi. L’aggravante sta nel fatto che vengono richieste agli studenti ogni anno le nuove edizioni, non permettendo loro di acquistare i libri usati delle passate edizioni e facendo lievitare le spese delle famiglie. Per ovviare a questo annoso problema, Avanguardia Studentesca ha tra le sue proposte quella di rendere più severe le sanzioni per le scuole che “sforano” il tetto di spesa imposto dal ministero e più rigidi i controlli sulle case editrici.

A Caltanissetta una delle città che da anni propone il mercatino del libro usato anche quest’anno l’ha voluto organizzare, l’iniziativa prenderà il via giovedì 30 Agosto fino a al 05 Ottobre, aperti tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalla ore 16,30 alle 19,30, il mercatino sarà allestito in un locale nella zona di San Luca in, via Michelangelo. Anche quest’anno Avanguardia Studentesca ha voluto cambiare zona e favorire così un’altra zona molto popolare della città. Le famiglie degli studenti nisseni e non solo si potranno recare al mercatino sia per vendere i loro “vecchi libri” guadagnando qualche euro per le successive spese scolastiche e sia per comprare i libri di seconda mano a prezzi ridottissimi.

“Dopo il successo dell’anno scorso e le richieste fatte sia dagli iscritti e dai semplici simpatizzanti non potevamo che ripetere per il terzo anno consecutivo la lodevole iniziativa che da anni si svolge a livello nazionale, la lotta al caro libri e l’abolizione del testo consigliato sono tra le maggiori battaglie che da anni lottiamo e l’iniziativa del mercatino funge da schiaffo morale sia per le case editrici e sia per l’organizzazione dei testi consigliati, in oltre vogliamo ringraziare Fabrizio Parla e Giuseppe Fiocco della Giovane Italia che grazie al loro aiuto e supporto continuiamo a proporre questa iniziativa e non solo, che negli scorsi anni li hanno resi protagonisti di varie campagne giovanili e studentesche molto valide al tal punto di riuscire a creare una vera forza di ragazzi militanti impegnati a livello locale ” dichiarano i responsabile di Avanguardia Studentesca Alessio Verdone e Ferid Boudrhaa.

“In un momento cosi difficile per il nostro paese dove la crisi ci attanaglia, questa iniziativa da un segnale molto sociale, fare risparmiare centinaia di famiglie attraverso la vendita di libri scolastici a minor prezzo e permettendo di ricavare qualche euro per affrontare altre spese scolastiche ci inorgoglisce soprattutto quando le persone, i genitori o gli stessi studenti ti ringraziano per l’iniziativa” dichiara Salvatore Napoli della commissione Politiche Sociali di Avanguardia Studentesca.

Commenta su Facebook