“Caso” commissioni, interviene il PD. Cigna “costituite grazie a buonsenso ed equilibrio del Presidente del consiglio”

423

“Il consigliere comunale Calogero Adornetto tenta ancora una volta di emergere esternando critiche e censure nei confronti della maggioranza consiliare, con particolare attenzione al PD. Ovviamente, ormai per prassi consolidata e con perseveranza, coinvolge anche il Presidente del Consiglio”. Interviene il segretario del Partito Democratico, Ivo Cigna sul “caso” commissioni consiliari.

“Qui non si vuole certo negare che la rimodulazione delle Commissioni Consiliari, peraltro obbligata per effetto dei movimenti tra i Gruppi, ha creato difficoltà e qualche malumore come spesso purtroppo avviene e come il nostro esperto consigliere ben conosce. Allo stesso tempo dobbiamo dire che la fase di ascolto e dei desiderata è durata oltre il tempo consentito, che non si potevano bloccare importanti lavori delle Commissioni e che le legittime richieste arrivate fuori tempo massimo avrebbero potuto fare ritornare il tutto nel pantano”.

Cigna parla di “normali polemiche“, ma sottolinea il fatto che “le Commissioni, il cui lavoro è essenziale per l’attività del Comune, sono state costituite anche per il buonsenso e l’equilibrio di quel Presidente del Consiglio che ha adottato il sistema proporzionale previsto dalle norme, condiviso alla Conferenza dei capi gruppo e con il supporto tecnico giuridico del Segretario Generale. La procedura non ha sottratto alcun diritto alla minoranza né ha prodotto privilegi alla maggioranza”.

“Oggi è necessario – prosegue il segretario PD – che tutti i singoli consiglieri, nel rispetto del mandato elettorale, si riapproprino del ruolo conferitogli, mettendo in campo impegno e capacità nell’esclusivo interesse della città e sostanziando Diritti e proposte per una maggiore ed efficace azione politica amministrativa”.

“Ad Adornetto, immemore delle quinquennali polemiche all’interno della precedente coalizione di centro-destra, vogliamo rassicurarlo: faremo in modo, lavorando con serietà ed impegno, che lui rimanga minoranza anche per il futuro”.

Commenta su Facebook