Casini in città. "Anche qui opposizione, non ci spaventa. Siamo nelle vostre mani". (Foto)

601

Casini con le candidate Fazia e Bona“Siamo l’unico partito che nelle due ultime legislature è stato all’opposizione: prima di Prodi, poi di Berlusconi e non facciamo la stampella di nessuno”. Lo ha dichiarato a Caltanissetta il leader Udc Pier Ferdinando Casini. “La nuova casa dei moderati è con Monti” aggiunge l’ex presidente della Camera e “poco male se dovremmo stare all’opposizione, del resto lo siamo stati e lo siamo in tante regioni ed enti locali, così come accade in questo comune”, ha detto Casini tra gli applausi di circa 300 sostenitori giunti all’Hotel San Michele.

Sul fenomeno Grillo Casini afferma “Non so se sia stato sottovalutato, di certo la politica in questi anni ha lavorato per lui”, per poi aggiungere “non mi preoccupa l’exploit di Grillo ma l’ingovernabilità, e prevediamo questa cosa”, ha concluso laconico.

“La campagna elettorale in Italia – continua – non la fanno né Hollande, né la Merkel. La fanno gli italiani che ancora una volta sono presi in giro dalle promesse di Berlusconi. Voglio esprimere la mia solidarietà a quegli anziani che in queste ore, ingenuamente, vanno agli uffici postali pensando di poter ritirare quello che hanno versato per l’Imu. E’ veramente vergognoso – conclude Casini – che si speculi sulle persone più deboli”.

Infine il leader dell’Udc a Radio CL1 che gli chiedeva di una possibile riformulazione degli accordi di maggioranza in Sicilia alla luce delle diverse  alleanze Pierferdinando Casini lascia il S.Michelenazionali e delle parole con cui poche ore prima aveva criticato Crocetta chiedendogli di fare di più e “di passare dalle parole ai fatti”, ha risposto “assolutamente no. Non è in discussione l’alleanza con Crocetta e il Pd alla Regione Siciliana. Rispettiamo e apprezziamo il lavoro di Crocetta”.

“Noi abbiamo grande stima per Crocetta, per il suo lavoro e per la coalizione che si è prodotta e quindi andiamo avanti. In queste elezioni marciamo divisi perchè ci sono alleanze naizonali e il PD ha fatto la scelta di Vendola che noi rispettiamo. Ma siamo impegnati fortemente”

Casini ha volutamente chiesto una fotografia con le candidate delle liste Udc di Camera e Senato, tra le altre la dottoressa Giovanna Bona al settimo posto al senato e la preside dell’Itas Russo, Annalisa Fazia. “Chissà che la eccezionale presenza di donne nelle nostre liste non sia di buon auspicio”, ha detto Casini, affiancato oltreché dalle donne anche da Antonio Galiano, il candidato di GEla, deputato in pectore in quanto posizionato 5° nella lista Udc della CAmera.

Commenta su Facebook