Casetta dell’acqua. Magrì: “Ruvolo dimentica, installata grazie a mozione M5S”

795

Il consigliere comunale Giovanni Magrì: “La casetta dell’acqua installata grazie a mozione M5S approvata dal Consiglio Comunale. Il sindaco non faccia disinformazione bypassando risultato del Civico consesso”.  

“Vorremmo ricordare al sindaco Giovanni Ruvolo che se la città potrà usufruire di una casetta dell’acqua, è perché il Consiglio Comunale di Caltanissetta ha approvato una mozione del Movimento 5 Stelle. Non ci aspettiamo ovviamente che ricordi alla cittadinanza che questo risultato arrivi grazie al Movimento 5 Stelle, ma abbia almeno la decenza di non attribuire a sé stesso ed alla sua Giunta questo risultato”. A dichiararlo è il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Giovanni Magrì, intervenendo volutamente a 48 ore di distanza dall’inaugurazione del giardino della Legalità. “Quella del 23 maggio – dice Magrì – era una giornata troppo importante per la cittadinanza, ecco perché abbiamo preferito non fosse il caso di sottolineare questa mancanza di bon ton politico al sindaco Ruvolo, ma oggi possiamo e dobbiamo farlo. Il fatto stesso che il sindaco attribuisca a sé stesso risultati che invece non sono suoi, certifica il suo fallimento politico e istituzionale. La mozione è stata depositata dal Movimento 5 Stelle il 5 dicembre 2015 ed è stata votata favorevolmente dal Consiglio Comunale ad inizio di giugno 2016. A proposito di acqua – conclude Magrì – grazie ad una battaglia politica del Movimento 5 Stelle Caltanissetta,  con esposto in Procura della Repubblica ed interrogazione, sono stati rimborsati ai cittadini di Caltanissetta e provincia circa 1 milione e mezzo di euro per canoni non dovuti da Caltaqua”.

Commenta su Facebook