Case a 1 euro a San Cataldo per ripopolare il centro storico, la proposta del candidato Vassallo

159

In una nota il candidato sindaco di “TRADIZIONE E FUTURO” Claudio Vassallo: “Il nostro centro storico rappresenta le origini della nostra città ed è nostro preciso dovere perseguire il decoro e, soprattutto, la sicurezza di coloro che lo abitano”.

Non è possibile immaginare una riqualificazione – continua Rosario Battaglia – del centro storico se non si incentiva il vivere all’interno del nucleo centrale della città che può essere avviato solo con una visione del recupero edilizio coraggiosa, lungimirante e contestualizzata alle esigenze moderne. Si partirà da un censimento generale classificando le strutture in base allo stato di abbandono e degrado innanzitutto per garantire l’incolumità dei cittadini e poi per avviare il progetto CASE AD UN EURO, che verrà portato avanti dal nostro movimento a prescindere dall’esito elettorale.

“È indispensabile partire dal presupposto che a causa del dissesto finanziario della nostra amministrazione risulta quasi impossibile destinare fondi fino al 31 Dicembre del 2022, per effettuare interventi che certamente sarebbero propulsivi al recupero del patrimonio edilizio della nostra città. Pianificare intervenendo sul piano particolareggiato, però, potrebbe innescare un processo virtuoso che misto al progetto CASE AD UN EURO, avvierebbe un vero e proprio piano di recupero” – aggiungono Giuseppe Di Vita e  Valerio La Marca rispettivamente esperti uno di urbanistica e l’altro di finanziamenti europei – .

L’amministrazione avrà la funzione di mediatore-garante nei confronti degli acquirenti i quali saranno obbligati, da un opportuno regolamento, al recupero degli immobili acquistati.

Commenta su Facebook