Casa Rosetta, gli auguri del Centro diurno di Mussomeli agli utenti impossibilitati a recarsi presso la struttura

63

Il Centro Diurno di Mussomeli dell’Associazione “Casa Rosetta”, in vista delle imminenti festività natalizie, è voluto entrare nelle case delle persone che beneficiano dei servizi e delle prestazioni del Centro di Riabilitazione “Mons. Giovanni Spinnato”, portando piccoli regali come particolare augurio segno di vicinanza di tutta “Casa Rosetta”; si è trattato, in gran parte, di oggetti confezionati nei laboratori del Centro da utenti guidati dagli operatori.

“Questo pensiero rivolto ai nostri utenti – dice il presidente di Casa Rosetta, Giorgio De Cristoforo – ha un significato particolare nel contesto di un anno reso particolarmente complesso dall’emergenza sanitaria. Casa Rosetta e i suoi centri di riabilitazione hanno fin dagli inizi di questa pandemia operato anche per alleviare il senso di solitudine ed emarginazione scaturente dalle inevitabili restrizioni. Alla lodevole iniziativa del Centro di Mussomeli – ha aggiunto il presidente – si aggiungono altre promosse dalle altre strutture di Casa Rosetta, ed è anche questo un modo di testimoniare il valore che Casa Rosetta riconosce in ogni singola persona che incontra e ha incontrato nella sua storia trentennale”.

 

Commenta su Facebook