A casa della ex con il volto mascherato aggredì lei e la madre: scarcerato 23enne sancataldese

334

Lascia il carcere di Caltagirone e va ai domiciliari Luca Michele Giglio il 23enne sancataldese che il 13 novembre scorso era stato arrestato perché accusato di stalking, rapina e lesioni aggravate. Il Gip Lauricella ha accolto infatti l’istanza di scarcerazione del legale del 23enne, l’avvocato Massimiliano Bellini.  I fatti risalgono a fine novembre quando il giovane si era introdotto all’interno dell’abitazione della sua ex ragazza con una maschere di carnevale rubando 100 euro e un cellulare. Il ragazzo però era stato sorpreso dalla ex e dalla madre appena rincasate e si sarebbe scagliato contro di loro aggrendendole e colpendole ripetutamente. Nella colluttazione il volto del giovane era rimasto scoperto e la ragazza lo aveva riconosciuto. Secondo quanto raccontato dalla ex di Giglio inoltre il ragazzo l’avrebbe perseguitata da tempo con continue telefonate e messaggi arrivando perfino a seguirla per strada. Giglio, assistito dall’avvocato Massimiliano Bellini, ha sempre negato le accuse a suo carico negando di essere stato lui a  introdursi a casa delle due donne e affermando quella sera si trovava in compagnia di amici.

Commenta su Facebook