Carenze nel servizio rifiuti a San Cataldo, anche il Tavolo di confronto chiede che venga rispettato il contratto

63

“La città è sporca. È fin troppo evidente come il servizio di raccolta dei rifiuti non stia funzionando per come dovrebbe. Molte sono le disfunzioni che giornalmente si manifestano e che hanno reso la situazione ormai inaccettabile. Altri soggetti (politici e del mondo delle associazioni) sono in questi giorni intervenuti pubblicamente manifestando ed argomentando il loro profondo disappunto per le gravi carenze che connotano lo svolgimento del “servizio di raccolta dei rifiuti” a San Cataldo. Pretendiamo che il contratto di affidamento del servizio venga pienamente rispettato, garantendone tempistica e livelli qualitativi e che siano applicazione delle penalità previste e qualora ciò non avvenisse chiediamo con forza alla Commissione Straordinaria che amministra il nostro paese di attivarsi maniera decisa e urgente”. Lo affermano in una nota Claudio Vassallo di Liberi e Forti, Martina Riggi e Marco Andaloro del Partito Democratico e Romeo Bonsignore di Libertà e Partecipazione a nome del Tavolo Permanente di Confronto. “Con estremo interesse accogliamo l’invito lanciato da “Cittadinanza attiva” a mettere assieme idee e azioni per affrontare quella che oramai è diventata un’emergenza, dichiarando sin da subito la nostra totale disponibilità. San Cataldo non può più aspettare”.

Commenta su Facebook