Capannoni di Calderaro, proposte di vendita online. Annunci rimossi dopo la diffida del liquidatore dell’Asi

344

Non ha dato mandato mai a nessuno, da quando è commissario liquidatore dell’Asi di Caltanissetta (e quindi da otto mesi), di inserire annunci di vendita di beni immobili. Al contrario l’avvocato Giovanni Galoppi, nominato dal Governo regionale commissario liquidatore dei consorzi Asi della Sicilia occidentale, intende prioritariamente vendere i capannoni industriali agli imprenditori che li detengono da anni. Insomma nessuna vendita online al miglior offerente.

Questa la posizione del consorzio Asi di Caltanissetta in liquidazione dopo la notizia degli annunci apparsi online per la vendita dei capannoni della zona industriale di Calderaro, molti dei quali sedi di imprese che da decenni operano sul territorio. Con una diffida trasmessa già nella giornata di ieri, il professionista ha fatto rimuovere tutte le pagine web relative agli annunci corredati di planimetrie e descrizione dello stato degli immobili.

Le imprese in questione operano nei capannoni di proprietà dell’Asi in liquidazione in virtù di contratti di locazione finanziaria e puntano a riscattarne la proprietà scomputando il canone versato negli anni.

Dal sito web di “Invest in Italy” (portale dedicato alla presentazione di offerte di investimento in immobili pubblici, società partecipate), sono stati rimossi anche gli annunci riguardanti tutti gli altri beni immobili dell’ex Asi; non solo quelli relativi agli opifici industriali attualmente occupati da imprese operative. Ma sono stati rimossi anche gli annunci più datati per l’ex frigomacello e per gli impianti sportivi. Neanche per questi beni il liquidatore dell’Asi aveva mai dato alcuna autorizzazione alla pubblicazione.

“Invest in Italy” è un progetto realizzato  dall’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, su impulso della Presidenza del Consiglio del Ministri e del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e Agenzia del Demanio.

Commenta su Facebook