Cantieri abbandonati sulla Ss122 bis. Consiglieri di Caltanissetta e Santa Caterina sollecitano l'Anas

Il Consigliere Comunale di Caltanissetta, Oscar Aiello (Forza Italia), ed i Consiglieri Comunali di Santa Caterina Villarmosa, Agatino Macaluso (Forza Italia), Bruna Zaccaria e Salvatore Andolina, in azione sinergica e tramite una contestuale ed identica richiesta, hanno invitato i rispettivi Sindaci, Michele Campisi e Michelangelo Saporito, ad intervenire nei confronti della società A.N.A.S. per sollecitare il completamento dei lavori di pavimentazione e messa in sicurezza della “SS 122 bis”.

Si tratta di una strada statale costantemente transitata da centinaia di mezzi di trasporto (automobili, autobus, autoarticolati, autoambulanze); la “SS 122 bis” collega infatti il Capoluogo nisseno con S. Caterina Villarmosa e Borgo Petilia, frequentata frazione di Caltanissetta grazie alla presenza della Parrocchia del SS. Crocifisso.

Nel mese di Dicembre 2013, all’altezza dello svincolo STAZIONE CALTANISSETTA-XIRBI, sono stati eseguiti lavori di manutenzione, pavimentazione e messa in sicurezza della “SS 122 bis”, lavori che non sono mai stati ultimati, lasciando interi tratti di strada senza asfalto e con pericolose buche.

A causa di questa incresciosa situazione – spiegano i 4 Consiglieri Comunali – i mezzi di trasporto giunti nei tratti stradali privi di asfalto, seppur ingiustamente, sono costretti ad invadere l’altra corsia, creando una seria situazione di pericolo nei confronti dei mezzi che provengono da direzione opposta.

“Considerato che la problematica riguarda cittadini sia di Caltanissetta, che di Santa Caterina – dichiarano i quattro giovani Consiglieri Comunali – abbiamo deciso di lavorare tra di noi in sinergia, chiedendo ai nostri rispettivi Sindaci di contattare l’A.N.A.S. al fine di sollecitare l’immediato ripristino e la messa in sicurezza del manto stradale mancante e/o alterato per i motivi sopra citati. Occorre infatti scongiurare qualsiasi tipo di incidente stradale – concludono i Consiglieri – che purtroppo ha buone possibilità di verificarsi, viste le condizioni in cui versa la “SS 122 bis” in quel tratto”.

Commenta su Facebook