Candidatura Lo Verme, Pagano (Ncd): “Porterà crescita e solidarietà dopo risanamento attuato da Campisi

993

Il coordinatore di Forza Italia in Sicilia senatore Vincenzo Gibiino e il coordinatore del Nuovo Centro Destra, l’On. Alessandro Pagano hanno comunicato nella giornata di ieri l’appoggio ufficiale alla candidatura di Gioacchino Lo Verme a sindaco di Caltanissetta. Come già anticipato dal nostro giornale, Fi e Ncd puntano su Lo Verme, medico dermatologo all’Ospedale Sant’Elia del capoluogo nisseno, da sempre impegnato nel sociale attraverso la Caritas.

“Da Caltanissetta, con l’appoggio alla candidatura di Gioacchino Lo Verme, Forza Italia e NCD ricompattano il centrodestra – dichiara il senatore Vincenzo Gibiino, coordinatore di Forza Italia in Sicilia – con l’obiettivo di dar vita ad un laboratorio politico fondato sui valori e sui principi identificativi del mondo moderato, sulla comune volontà di cambiamento per il bene dell’Isola e dei nostri concittadini”.

“Lo Verme porterà Caltanissetta sulla via della crescita economica e della solidarietà verso i più deboli – afferma Alessandro Pagano, deputato del Nuovo Centrodestra – un percorso virtuoso che prenderà il via grazie alla politica di risanamento del Comune di Caltanissetta, attuata del sindaco Michele Campisi. In questa scia anche Lo Verme porterà avanti Valori che sono l’abito dei moderati”.

“Questo deve essere l’obiettivo di tutto il centrodestra”. La conferenza stampa di Forza Italia e NCD con Gioacchino Lo Verme si terrà giovedì 24 aprile alle ore 11, presso la sede del comitato elettorale di via del Redentore 21 a Caltanissetta.

Intanto Proseguono gli incontri che gli esponenti nisseni del Nuovo Centro Destra, partito del ministro degli Interni Angelino Alfano, stanno mettendo in atto con i rappresentanti dell’area dei moderati e dell’area di centro destra della città di Caltanissetta in vista delle amministrative del prossimo mese di maggio.

Dopo il primo incontro con i rappresentanti del gruppo che fa capo al dottore Gioacchino Lo Verme, si e’ tenuto un secondo incontro, ristretto, tra le due delegazioni.

“Dal vertice sono emersi tanti valori in comune, idee condivise e condivisibili, comunità d’intenti, in uno con un’identica visione della vita”. “Occorre e ci adopereremo a tal fine – riferiscono i rappresentanti delle due delegazioni – abbattere i pochi steccati esistenti ed arrivare ad una sintesi in tempi ragionevoli e celeri”.

Commenta su Facebook