Cancelleri a Caltanissetta. “Revoca ad Autostrade non farà cadere il Governo”

459

“Questo governo secondo me durerà tre anni e la vicenda delle concessioni non è motivo di rischio della caduta dell’esecutivo”. E’ quanto ha riferito all’Ansa questa mattina il viceministro delle infrastrutture e dei trasporti, Giancarlo Cancelleri, nel corso del sopralluogo al cantiere della Statale 640 che collega Caltanissetta ad Agrigento.

“Dobbiamo revocare le concessioni, si tratta di un atto dovuto e se lo facciamo diamo un messaggio a tutti gli imprenditori che non hanno amici nei ministeri, che sono persone oneste, che vogliono rispettare i contratti che fanno con lo Stato. Con quell’azione dimostriamo che lo Stato fa di nuovo, finalmente, lo Stato e che quindi è pronto a lavorare con gli imprenditori onesti. Cos’altro deve crollare? Chi altro deve morire? Spero che il Pd si tolga dalla testa le maxi multe, che non sono più accettabili. A chi, anche mentendo nei report, ha causato la morte di cittadini, va revocata la licenza. Bisogna sancire un concetto: in Italia chi sbaglia paga”. 

Sollecitato dai giornalisti presenti il viceministro ha quindi toccato il tema del capo politico del Movimento 5 Stelle, ruolo che il ministro degli Esteri Di Maio potrebbe lasciare. “Se deciderà di abbandonare il ruolo di capo politico, saremo pronti a sostenerlo in questo passaggio nel quale il comitato di garanzia dovrà prendere le redini del Movimento per affidarlo al successivo capo politico”. “Nessuno oggi può sostenere che Di Maio non sia stato davvero l’artefice dei grandi successi del M5S. Chi dice il contrario, mente. Deciderà Luigi cosa fare, e sono convinto che prenderà la decisione giusta”.

Commenta su Facebook