Campofranco paese per la vita, il Comune aderisce alla rete “Cities for life” contro la pena di morte

67

Campofranco aderisce alla XIX giornata internazionale “Cities for life” (paese per la vita), diventando non più soltanto “paese per la pace” ma anche “per la vita.” “Una intitolazione, che abbiamo fortemente voluta non solo simbolicamente ma dall’alto valore civile e morale, che inserisce Campofranco nella lista delle città per la vita”, spiega il sindaco Rosario Pitanza. “Cities for Life”, Città per la vita – Città contro la Pena di Morte, è un’iniziativa promossa dalla comunità di Sant’Egidio di Roma, per implementare la battaglia a difesa della vita e della dignità dell’uomo con l’obiettivo di stabilire un dialogo con la società civile affinché si promuova la giustizia, la pace, il dialogo, l’abolizione della pena di morte e la tutela dei diritti umani. Un’iniziativa che ricorda la prima abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre 1786 nel Granducato di Toscana e vuole rappresentare una mobilitazione per la ricerca di una forma di giustizia civile che rinunci alla pena di morte, diventando anche occasione per diffondere la cultura di contrarietà alla guerra. L’illuminazione ogni 30 novembre della facciata, della cupola e del campanile della chiesa madre, simboleggerà questa adesione. Oltre che paese per la pace, intitolare in aggiunta Campofranco e tutta la sua comunità a paese per la vita ci è sembrata una cosa buona e giusta sia per il presente che a futura memoria e per le giovani generazioni, affinché si possa promuovere la pace, la giustizia sociale, il dialogo tra le nazioni e tra le comunità locali.

Commenta su Facebook