Campisi candidato, Forza Italia tiepida. Fuschi: “potremmo proporlo come assessore alle finanze”

1417

Tornato da Roma dove ha incontrato il ministro dell’Interno Angelino Alfano, leader del nuovo Centro destra, il sindaco Michele Campisi annuncia di essere lui il candidato sindaco. I problemi con Forza Italia, se ci sono, potranno essere risolti al tavolo del centro destra, spiega Campisi.

Ma da Forza Italia arriva una risposta piuttosto tiepida alla notizia della ricandidatura del sindaco uscente. Nessuna chiusura, ma neanche aperture significative. Oscar Aiello, consigliere comunale di FI e componente del coordinamento cittadino, spiega che nessuno da NCD ha mai chiesto un tavolo del genere. Non si può intavolare una trattativa per siglare una possibile alleanza a mezzo stampa. Insomma il dialogo per superare le frizioni di cui parla Campisi, al momento, è solo un articolo di stampa, non c’è stato nessun incontro e neanche ne sono stati convocati.

Più netto è Gianfranco Fuschi, uno dei quattro componenti del coordinamento cittadino che funge da segreteria di Forza Italia a Caltanissetta nel periodo elettorale.

“Se Campisi è ricandidato, non si capisce perchè si siano persi due mesi di tempo. Essendo il sindaco uscente, avrebbe dovuto essere candidato già due mesi fa. Se questo non è avvenuto un motivo ci sarà”, spiega Fuschi che accredita a Campisi di aver tenuto i conti a posto e per tale motivo lancia una controproposta. “Campisi potrebbe essere indicato come il futuro assessore alle finanze del comune di Caltanissetta” afferma l’esponente di Forza Italia lasciando così intendere che il suo partito sta lavorando anche ad altre ipotesi, ma che l’alleanza con il Nuovo Centro Destra rimane fondamentale. Un’alleanza che potrebbe trovarsi con un ticket. Un candidato autorevole, magari esterno ai singoli partiti e lo stesso Campisi quale assessore al bilancio e alle finanze.

Commenta su Facebook