Caltanissetta, Strade Future 4.0: il vincitore di Sanremo Giovani ospite della seconda giornata

762

In seguito alla cerimonia inaugurale di giovedì 26, coronata dall’esibizione dei Tinturia, oggi, venerdì 27, procede spedita la seconda delle tre giornate “Strade Future 4.0 #FuturaCaltanissetta #PNSD”, dedicate ad iniziative formative e confronti per raccontare e approfondire i temi del PNSD con laboratori, biblioteche e atelier aperti alla comunità scolastica, buone pratiche, gare di robotica e di innovazione, hackathon e concorsi per le scuole.

Come da programma, le varie attività hanno preso il via parallelamente nei rispettivi siti, tra lo stupore e l’entusiasmo di alunni, docenti o semplici passanti, alle ore 09.00.

Protagonisti della giornata i bambini! Alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie sono stati infatti dedicati, presso la biblioteca comunale “L. Scarabelli”, laboratori di coding e robotica educativa finalizzati allo stimolo della loro creatività. Imparare giocando? Mai stato più facile!

“Il cibo è cultura”, per la sezione “food” l’associazione “Ducezio” imbastisce nel chiostro della biblioteca uno show cooking con protagonista il torrone, dolce emblema di Caltanissetta.

Per la sezione “Ri-creazione” (buone pratiche artistiche della scuola) si esibiscono sul palco installato ad hocin corso Umberto I: Martina Romano, Zelia Riggi, i “The Keepers” (band del Rapisardi- Da Vinci) e i “The Socks” (band del liceo “R. Settimo).

Sempre presso la Scarabelli prendono il via: il Model, la simulazione della seduta Onu sull’obiettivo 9 dell’agenda 2030 per lo svilupposostenibile: in qualità di ambasciatori un centinaio di studenti selezionati tra gli istituti superiori di secondo grado della regione e Womest, laboratori Stem.

Al Teatro Margherita il civic hackaton per la discussione e la risoluzione dei problemi del territorio inerenti al tema principe dell’evento, i trasporti.

Presso l’ex rifugio antiaereo la Future zone: coinvolti, con l’esposizione interattiva dei propri elaborati, il Galileo Galilei, il R. Settimo, la Lombardo Radice, il Mottura e tanti altri istituti del territorio.

Il Digital Circus: al Dome gare di droni e robot, dimostrazione della stampa 3D e tanto altro.

Presso l’Agorà (Palazzo Moncada), spazio destinato ad incontri istituzionali, conferenze e testimonials, si sono susseguiti: “Stem un gioco da ragazzi! Caccia al tesoro digitale” (Cristina Bralia) con il coinvolgimento dei bambini delle scuole primarie; Spettacolo dei comici e teatranti “I Sansoni”; TED. In viaggio con… Maurizio Mancarella (Trenitalia), Silvio Canalella (ANAS), Pierluigi Paglini (Cementifici Ravenna), Stefano Terrana (ENEL), Giovanni Gervino (ENI), Rosario Amarù (Confindustria Giovani), conferenza moderata dalla dirigente Irene Collerone; Essere animatori digitali. #28 un animatore digitale in ogni scuola, la nuova community (Rosaria Torrisi). Nel pomeriggio le attività proseguiranno numerose.

Presso lo Stakeholders’ club (collaborazioni dalla scuola con il mondo esterno, l’impresa e la società civile): “La didattica digitale contro la dispersione scolastica” (Maria Muscia); “Erasmus mobility management” (Enza Mione); “Erasmus mobility managementInsegnamento ed esperienza didattica nelle Aule Digitali di SmartMedia” Francesco Filippelli.

Al Teachers matter (formazione e aggiornamento dei docenti) sono state dedicate ben 5 aule del Palazzo Moncada in cui hanno avuto luogo: Workshop su logica pensiero computazionale, Creatività digitale, STEM, Educazione ai media, Innovazione didattica, gaming.

AL TEATRO MARGHERITA, DALLE ORE 21.00, SI ESIBIRA’ ULTIMO, VINCITORE DI SANREMO GIOVANI 2018. La priorità è riservata a coloro i quali siano già registrati all’evento: l’accesso ai non iscritti sarà consentito sino all’esaurimento dei posti a sedere.

A seguire, sul palco di corso Umberto I, per un’ora dj set con Luigi Catino, Carlo Gumina, Peppe Burgio e Iacopo Alessi.

Commenta su Facebook