Caltanissetta, sorpresi a rubare in una scuola: inseguiti e arrestati dalla polizia

852

Domenica sera i poliziotti della sezione volante, nel corso di servizi di controllo del territorio, hanno tratto in arresto Antony Castorina, 25 anni, Michael Stephen Castorina, di 28 e  Simone Alabiso, di 24 anni, tutti di Riesi, per il reato di furto aggravato in concorso. I predetti sono gravati, a vario titolo, da numerosi pregiudizi di polizia per reati contro il patrimonio e la persona. L’Alabiso, inoltre, attualmente sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Alle 21.20, su segnalazione pervenuta su linea di emergenza 113, due pattuglie della sezione volanti sono intervenute in Via Fra’ Giarratana dove, all’interno dell’Istituto Professionale per i Servizi l’Industria e l’Artigianato “Galileo Galilei”, era stata segnalata la presenza di sospetti. Sul posto gli agenti hanno costatato la veridicità della notizia notando i malviventi all’interno del cortile della scuola. Questi ultimi, alla vista dei poliziotti, hanno tentato la fuga, scavalcando la recinzione dell’istituto, in direzione via Don Minzoni, ma invano; infatti, sono stati bloccati dai poliziotti. Dalla perquisizione eseguita a bordo di una Fiat 500 di proprietà di Castorina Antony, parcheggiata poco distante dal luogo del furto, i poliziotti hanno sequestrato materiale atto allo scasso (piede di porco, cacciavite). Il sopralluogo eseguito dalla polizia scientifica, all’interno dell’Istituto scolastico, ha appurato che i tre individui avevano danneggiato un distributore di bevande e merendine, sequestrando altro materiale utilizzato per lo scasso e abbandonato sul posto per sfuggire agli agenti; in particolare: uno scalpello a taglio, un cacciavite, il lucchetto danneggiato e la gettoniera della macchina distributrice di bevande e merendine. I tre arrestati sono stati condotti in Questura e, dopo le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica, trasferiti nelle rispettive abitazioni di Riesi, a disposizione dell’A.G. in attesa della direttissima.

Commenta su Facebook