Caltanissetta, sicurezza sanitaria in rsa e case di risposo: intesa tra Asp e sindacati dei pensionati

A più di un mese dalla mobilitazione dei pensionati dello scorso 29 ottobre all’assessorato regionale alla salute e alla famiglia e il sit-in dello scorso 2 dicembre davanti la Prefettura di Caltanissetta un primo risultato è stato raggiunto. Sindacati e Asp di Caltanissetta si sono dati appuntamento per affrontare il tema della sicurezza sanitaria nelle case di riposo e nelle Residenze sanitarie assistenziali. All’incontro dello scorso 15 dicembre hanno partecipato la direttrice sanitaria dell’Asp nissena, Dott.ssa Marcella Santino confrontatasi con i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil rispettivamente Ignazio Giudice, Emanuele Gallo, Vicenzo Mudaro. Presenti anche i segretari generali delle rappresentanze dei sindacati dei pensionati Antonino Giannone, Salvatore Montalbano, Salvatore Guttilla.

«La comune volontà di contrastare la diffusione del Covid-19 – dichiarano i segretari generali delle Confederazioni e dei Pensionati – è il dato più evidente della nostra azione consapevoli che prevenzione, puntuale informazione e costante controllo sanitario sono tra le armi più efficaci per tutelare le strutture popolate da anziani, soggetti deboli e come tali fortemente esposte al virus. La dott.ssa Santino è stata disponibile ad accogliere le nostre sollecitazioni comprendendo a fondo la delicatezza del momento. Abbiamo così lavorato ad un protocollo d’intesa che rappresenta un utile punto di riferimento nella lotta al Coronavirus».

Per Giudice, Gallo, Mudaro, Giannone, Montalbano, Guttilla i sei punti sui quali è stata raggiunta l’intesa contribuiranno ad affrontare ancor meglio l’emergenza. Questo quanto prevede il protocollo che verrà sottoscritto prossimamente: controlli sanitari accurati; tamponamento per ospiti e dipendenti ogni 15 giorni; monitoraggio delle risorse umane nelle RSA (medici, infermieri, assistenti); controllo per formazione e contratti di lavoro; creazione di una “sala degli abbracci” dove il contatto fisico sicuro può arrecare beneficio agli ospiti in generale, ed in particolare, a quelli cognitivamente deboli; assistenza psicologica mediante l’assunzione di psicologi.

Ignazio Giudice, Segretario generale CGIL Caltanissetta,

Emanuele Gallo, Segretario generale CISL Agrigento, Caltanissetta, Enna

Vincenzo Mudaro, Segretario generale UIL Caltanissetta, Enna

Antonino Giannone, Segretario generale Spi-CGIL

Salvatore Montalbano, Segretario generale Fnp-Cisl, Agrigento, Caltanissetta, Enna

Salvatore Guttilla, Segretario generale UIL – Pensionati

Commenta su Facebook