Caltanissetta, si estende la “rete” di utenze servite in via continuativa 24 ore su 24

238

Sono 2131 le utenze del centro storico di Caltanissetta alle quali, da qualche settimana, viene garantito il servizio di approvvigionamento continuo 24 ore su 24. Un risultato raggiunto grazie alla sinergia tra l’amministrazione comunale, l’Ato Idrico Cl6 e Caltaqua, gestore del servizio idrico integrato per il territorio della provincia di Caltanissetta. A tracciare risultati e obiettivi questa mattina in conferenza stampa il sindaco Givoanni Ruvolo, il vicedirettore generale di Caltaqua Andrea Gallè, l’assessore con delega al servizio idrico Maria Grazia Riggi, il direttore tecnico dell’Ato Idrico Cl6 Angelo Martorelli, e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Tumminelli. Nel corso dell’incontro è stato fatto il punto sulla distribuzione idrica nelle varie zone della città con particolare riferimento al centro storico dove i tecnici di Caltaqua hanno effettuato da mesi numerosi interventi sulla rete che hanno consentito di raggiungere l’obiettivo, stabilito di concerto con il sindaco e l’Ato Idrico. Si tratta di interventi che hanno consentito di sfruttare al meglio la nuova rete idrica che è stata sostituita recentemente grazie al finanziamento, da parte del dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti per complessivi 3 milioni 900 mila euro grazie al quale è stato possibile sostituire circa 14 km di rete vetusta. Sale pertanto a circa il 20 per cento la percentuale degli utenti della città di Caltanissetta (oltre 5300) che ad oggi vengono riforniti continuamente h24 considerando anche le utenze delle zone di via Luigi Monaco/Due Fontane e quelle di via Firrio/Paladini/Eber. Rimane a giorni alterni la distribuzione idrica nel resto della città, comprese le fasce esterne. Focalizzando in maniera particolare l’attenzione sugli interventi effettuati in un’ampia porzione del centro storico per consetnire all’utenza l’erogazione idrica in modalità h24, è stato evidenziato che oggi la zona servita 24 ore su 24 è quella racchiusa nel perimetro che comprende le vie Consultore Benintendi, Scovazzo, Matteotti, Monsignor Gruttadauria, Vespri Siciliani (un tratto), Montebello, Redentore (un tratto), Suterese, Abbate I, Adimonti, Villalba e piazza Mercato. Un’area che nella fase di intervento, ha presentato diversi punti di criticità legati, soprattutto, alla necessità dei tecnici e delle maestranze di operare in zone con un sistema viario scarsamente compatibile con la movimentazione di importanti mezzi d’opera. “Esprimo soddisfazione per aver contribuito a migliorare l’erogazione di un servizio essenziale, ponendo l’attenzione sul centro storico – afferma il sindaco Ruvolo -. Un’area della città che sempre di più vede migliorare i servizi. Chiaramente questo è il primo step di un percorso che dovrà proseguire con un intervento sui quartieri Angeli e Provvidenza, fino a raggiungere l’obiettivo dell’erogazione continua in tutta la città”.

“Il nostro obiettivo, per raggiungere il quale Caltaqua spende quotidianamente il proprio assoluto impegno, è di garantire al territorio della provincia di Caltanissetta un servizio idrico integrato che sia efficiente – ha commentato il vice direttore generale Andra Gallè -. I risultati che abbiamo ottenuto, in questo caso nel comune capoluogo, simuovono in questa direzione e sono la dimostrazione di come, grazie ad una proficua interlocuzione con gli enti pubblici di riferimento, nel doveroso rispetto reciproco dei ruoli svolti, si possano raggiungere risultati importanti – che magari solo qualche tempo fa potevano apparire traguardi ambiziosi, e guardare avanti alle prossime realizzazioni con rinnovata fiducia. Caltanissetta e i suoi cittadini meritano ogni nostra attenzione e ogni nostro sforzo. Noi siamo ben felici di poter mettere a disposizione della comunità le importanti professionalità delle quali disponiamo. Tengo a precisare però che per poter proseguire nel percorso di incremento delle zone della città servite h24 è fondamentale e necessario ottenere i finanziamenti pubblici da parte della Regione Siciliana. Auspichiamo infatti che possa essere finanziato prima possibile un ulteriore intervento di sostituzione della rete idrica per complessivi 2 milioni di euro che consentirebbe di ammodernare la rete idrica negli assi viari a sud del centro storico della città”.

Commenta su Facebook