Caltanissetta sesta tappa del Giro d’Italia. Scuole, volontari, associazioni e istituzioni per un obiettivo comune

986

Rendering CL Giro10mila palloncini rosa, 10mila metri lineari di nastro rosa che avvolgeranno il villaggio partenza, 80 gonfaloni installati nei pali della luce, 14 banner di 6 per 1,5 metri sulle aperture di Palazzo del Carmine, 30 balconi fioriti ai lati di strade e piazze del Giro, 14 gazebo tra piazzetta Tripisciano e corso Vittorio Emanuele, una mega scritta in 3d con la dicitura “I love Caltanissetta” all’apice del portale del Museo d’arte contemporanea di Salita Matteotti, centinaia di maglie rosa del “Comitato di tappa” e altrettante della scuola Iiss “Luigi Russo”, centinaia di cartoline per l’annullo filatelico speciale. Sono alcuni dei numeri del city dressingdel centro storico di Caltanissetta in occasione della sesta tappa del giro d’Italia in partenza il 10 maggio a Caltanissetta. L’allestimento realizzato dalla società di stampe grafiche e digitali Pma, per ospitare la tappa del giro è stato presentato in conferenza stampa dal titolare, Alessandro Cortese e dal direttore artistico Ivan Benza.

Venerdì mattina in un’affollata conferenza stampa in municipio, il comitato di tappa della “Caltanissetta – Etna” ha illustrato come sarà la città nei due giorni del Giro. Già da mercoledì 9 maggio, sebbene il villaggio partenza aprirà i battenti giovedì alle 10,00, il centro storico, da viale Regina Margherita a corso Umberto, piazza Garibaldi e corso Vittorio Emanuele, si trasformerà nella città del giro d’Italia. Circa 300 delegati della stampa saranno invitati ad un cocktail alla strata ‘a foglia grazie al contributo degli sponsor che hanno sostenuto il comitato di Tappa.

maglia rosa150 accessi stradali saranno chiusi e controllati da Polizia municipale e associazioni di protezione civile, con il contributo di tanti dipendenti comunali e del liceo sportivo “A. Volta” che ha anche realizzato un’esposizione di pannelli sulla storia del Giro nell’atrio del Comune. 101 i concorrenti che si presenteranno al foglio firma in corso Umberto, 22 le squadre partecipanti che allestiranno più di 40 motorhome in viale Regina Margherita, oltre mille gli addetti ai lavori al seguito dell’organizzazione, centinaia di prenotazioni negli hotel della città per la notte di mercoledì 9 maggio. 200 le televisioni del circuito internazionale che rilanciano il segnale di Rai Sport.

“La città si presenta al meglio con un abbellimento adatto al colore rosa del Giro – spiega l’assessore Giovanni Guarino, coordinatore del comitato di tappa – con una proposta di tutte le eccellenze che può offrire nel food, nel volontariato e nell’artigianato. Un giorno di festa in cui spero che i cittadini possano partecipare”.

Alla conferenza stampa, moderata dall’assessore Guarino, hanno partecipato gli assessori della giunta ed il sindaco, Giovanni Ruvolo. Con loro, i dirigenti e funzionari dei vari uffici del comune impegnati in questi giorni a realizzare il progetto che attiene profili di viabilità e circolazione stradale, igiene, ambiente e raccolta differenziata, manutenzione strade e verde pubblico, arredo urbano, parcheggi e tanto altro. Presenti i rappresentanti istituzionali della Prefettura di Caltanissetta rappresentata dal dott. Michelangelo Patanè, che coordina la sicurezza e della Questura, le associazioni e società sportive, club service, volontari di protezione civile, fotografi, artigiani e pasticceri, le associazioni della Settimana Santa, il mondo della Scuola con il coordinatore per l’educazione fisica, prof. Enrico Cordova.

“Questa è la città che ci piace, una città che ha tanto da raccontare – ha detto il sindaco Giovanni Ruvolo -. Il giro è un fatto storico, ospitare una tappa è un privilegio che la città ha fatto diventare uno strumento per far vedere cos’è in grado di fare con il suo capitale sociale”.

Viabilità e controlli della Polizia Municipale.

Presente in conferenza stampa l’assessore con delega alla Polizia municipale, Felice Dierna e il comandante Diego Peruga.

La polizia municipale ha adottato un’ordinanza per la viabilità per i giorni del 9 e 10 maggio. Già mercoledì 9 arriveranno le strutture commerciali dei mezzi dell’organizzazione del giro d’Italia che occuperanno viale Regina Margherita che sarà chiuso al transito tranne per i mezzi d’emergenza, la sosta sarà vietata. Giorno 10 maggio, i motorhome saranno già tutti parcheggiati nell’area di sosta che verrà allestita dall’inizio di viale Margherita in prossimità di via Chiarandà fino a villa Amedeo. Dalla rotatoria a salire fino a corso Umberto ci sarà l’area commerciale. Il villaggio proseguirà per corso Umberto fino a piazza Garibaldi.

Corso Umberto e corso VittorioEmanuele saranno totalmente chiusi al transito dalla mattinata del 10 maggio, con rimozione dei mezzi anche in via Vespri siciliani e via Xiboli. Sono state rimosse tutte le auto abbandonate e sono in corso attività per eliminare insidie stradali. La comunicazione dei divieti è stata fatta porta a porta dalla Polizia municipale, invitando i residenti a non usare ove possibile il mezzo privato. Per il quartiere Angeli e zone limitrofe è stato adottato un percorso preferenziale per i mezzi soccorso, attraverso via Stazzone. Circa 50 mezzi dello staff del Giro avranno riservato il parcheggio di via Medaglie d’oro.

Per recarsi in centro storico è possibile utilizzare il bus navetta che farà la spola tra la stazione centrale e i parcheggi di interscambio di pian del Lago e via Mattarella in zona Bloy.

Interventi sulle strade e il verde pubblico

Presenti in conferenza stampa l’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Tumminelli, il dirigente della ripartizione, Giuseppe Tomasella e il direttore dell’esecuzione del servizio rifiuti, Giovanni Marchese.

conf stampaGli organizzatori hanno fatto dei sopralluoghi a seguito dei quali non hanno rilevato particolari criticità sul percorso, indicando alcuni interventi che sono stati fatti o sono in corso di esecuzione. L’amministrazione è intervenuta in via Xiboli nelle parti più degradate, via Stazzone, unica via d’accesso del quartiere Angeli, ed ha programmato, a partire da sabato 5 maggio, una vasta opera di scerbamento. Da corso Umberto saranno rimossi tutti gli arredi urbani per consentire l’incolonnamento ed il passaggio dei ciclisti in direzione piazza Garibaldi. Anche Caltanissetta città di tappa aderisce all’iniziativa del Giro d’Italia “Ride green” per una manifestazione a rifiuti zero. Per la differenziata collaborerà la società Cl.Ambiente.

Il giorno della manifestazione alle 10,00 in corso Umberto ci sarà uno spettacolo dedicato alle eccellenze sportive di Caltanissetta che segnerà l’apertura del villaggio partenza. “Il Giro non è solo una manifestazione sportiva ma un evento per tutti”, ha detto Gerlando Scrofani, dipendente del Comune di Caltanissetta e componente del comitato di Tappa, tecnico di ciclismo e super appassionato della disciplina. Sotto il palco firme un’area è stata riservata alle associazioni per i disabili su sollecitazione della consulta cittadina.

Ci saranno 14 gazebo su prodotti tipici, paesaggio, associazioni di volontariato, artigianato artistico e tutta una serie di proposte rivolte agli ospiti, circa 2 mila persone legate all’organizzazione e alla Rai. Un ringraziamento l’amministrazione lo ha rivolto al mondo della scuola che ha partecipato sia ad alcuni allestimenti che alle iniziative sportive coordinate dal comitato “Aspettando la maglia rosa” guidato da Massimo Scibetta, presidente Fipav e Lillo Rivituso, delegato regionale della Federciclismo e con il coordinamento dell’assessore allo sport Carlo Campione. Il liceo artistico “Rosario Assunto” ha invece realizzato un’opera in legno che sarà esposta al Giro raffigurante due ciclisti stilizzati.

I fotografi. Andrea Camilleri, Walter Lo Cascio, Mauro Fornasero, Ettore Garozzo, Lillo Miccichè, Massimo Minglino, Giuseppe Lo Brutto, Antonino Patti, hanno donato le proprie foto all’organizzazione per la realizzazione dei pannelli.

Un annullo filatelico specialesarà emesso in occasione del giro, con la contestuale distribuzione di cartoline a cui apporre il timbro delle poste italiane che celebra la tappa nissena.

Pro Loco e Rete museale del centro Sicilia cureranno lo stand del Comune all’interno del parco commerciale del Giro d’Italia. Gli altri 14 gazebo saranno dislocati in piazzetta Tripisciano e in corso Vittorio Emanuele di fronte l’Università e saranno caratterizzati da questi temi: Caltanissetta desiderosa di riscoprire le proprie miniere, Caltanissetta città dell’artigianato creativo, Caltanissetta città dell’amore senza confini (Volontariato e donazione sangue), Caltanissetta città delle tradizioni, Caltanissetta città delle reti d’imprese (Strata ‘a foglia, Rete carusi creativi), Caltanissetta città dei paesaggi incontaminati e dai mille colori (Riserve naturali, club service), Caltanissetta città della buona cucina e dell’agroalimentare di qualità (pasticceri, grani antichi).

I volontari impegnati nel Giro: Associazione carabinieri in congedo, Associazione poliziotti in congedo, Pantere verdi, Protezione civile Pubblica assistenza, Agesci, dipendenti comunali, Liceo scientifico “A. Volta”.

Sponsor: Caltaqua, CL.Ambiente, Pfe, Il Centesimo, Banca di credito cooperativo “San Michele” di Caltanissetta.

Associazioni ed enti a cui sono stati affidati gli stand: Panathlon e Inner Wheel, Italia Nostra, Wwf, Lipu, Riserva Monte Capodarso, Riserva Lago Sfondato, Movi, Real Maestranza, Atepa, Rete imprese Strata a foglia, Rete Carusi Creativi, Associazione Gesù Nazareno, Associazione Venerdì Santo, Artigianato storico nisseno, Amici della Miniera, periti minerari, Distretto minerario, Carusi do capomastru, Associazione Fogliamari, Associazione Giovedì Santo, Avis, Fidas, Aido, Fotografi nisseni per la maglia rosa, Istituto Di Rocco, Associazione Grani antichi Sicilia, Associazione pasticceri, Federazione italiana cuochi.

Commenta su Facebook