Caltanissetta, Rinnovato il direttivo dei Marmisti. Presidente è il giovanissimo Luigi Fiocco

È stato rinnovato per il prossimo triennio 2022/25 il direttivo della Categoria dei Marmisti. Presidente della più antica categoria della Real Maestranza è stato eletto il giovane Luigi Fiocco (il secondo da sx nella foto). Il 24enne avrà all’attivo un altro primato essendo, rispetto a tutte le 10 categorie della Real Maestranza il più giovane a ricoprire questo incarico.

Un ruolo che i suoi “colleghi” marmisti gli hanno voluto affidare per rispondere all’invito rivolto da S.E. il Vescovo Mons. Mario Russotto durante la notte di Pasqua: rinnovare la tradizione senza rinnegarla e poter, così, anche avvicinare i giovani.

Luigi Fiocco, in questo triennio verrà affiancato dal vicepresidente Giancarlo Salerno, il segretario e tesoriere Roberto Corbo, i consiglieri Ivan Signorello e Alessandro Falzone.

Tutti nomi ben noti in città essendo titolari o eredi dei laboratori tra i più antichi della città.

Il nuovo direttivo ha già annunciato di avere tante idee da sviluppare e progetti da mettere in campo in questo triennio ma, proprio come avviene nel loro lavoro, la fretta non è mai una buona strategia di intervento. Progettare, pianificare e poi agire sarà il percorso che intendono seguire.

“Sono fiero e onorato di ricoprire questo incarico per la mia categoria” ha commentato l’energico e attivo Luigi Fiocco che, essendo nato il Mercoledì Santo alle ore 12, proprio mentre il Santissimo usciva dalla Cattedrale accompagnato da tutta la Real Maestranza in “bianco” e a campane che suonavano a festa, ha sempre creduto di dover onorare i Riti Sacri della Settimana Santa Nissena. “La Real Maestranza mi scorre nelle vene” ha commentato con tono scherzoso ma con quella determinazione che fa comprendere come la sua idea va ben oltre una visione di “tradizione di famiglia” ma è sostenuta da un solido fervore religioso.

La famiglia Fiocco, del resto, è celebre tra la categoria dei marmisti e negli annali della Real Maestranza.

Nel 1975 Salvatore Fiocco, bisnonno di Luigi, ha ricoperto il ruolo di capitano della categoria. Un compito che è stato concesso vent’anni dopo, nel 1995, al nonno Luigi, dal quale ha preso il nome il neocapitano e nel 2005 il padre Salvatore è stato lo scudiero della Categoria proprio nell’anno in cui era stato eletto come Capitano Alfonso Corbo, padre dell’attuale segretario Roberto.

Luigi e Roberto non sono gli unici rappresentanti del direttivo che vantano una lunga tradizione di famiglia ma tutti hanno un trascorso storico e sono parti attive tra i marmisti. Il padre di Giancarlo Salerno, deceduto proprio quest’anno, ad esempio era tra gli ultimi decani dell’associazione insieme al padre di Ivan Signorello che, attualmente, rappresenta la memoria storica di quella categoria che, all’origine, era composta da “Marmisti e Scalpellini”.

Trascorsi celebri che tutto il direttivo intende onorare e portare avanti contribuendo a scrivere un’importante pagina di memorie per i posteri.

Luigi Fiocco, per il prossimo triennio, sa di avere un compito molto importante. Oltre alla cura e la gestione della Varicedda di famiglia, la “Sacra Urna”, e il ruolo di segretario dell’Associazione Piccoli Gruppi Sacri presieduta da Michele Spena, il Presidente dei Marmisti è responsabile del gruppo sacro “Prima Caduta” detenuto dall’associazione marmisti. Un compito che svolgerà in sinergia con il segretario Roberto Corbo.

“Con il direttivo abbiamo una buona affinità – ha concluso Luigi Fiocco – e tutti abbiamo come obiettivo quello di rinnovare la tradizione e far comprendere ai giovani l’importanza dei nostri riti sacri. È un impegno che intendiamo onorare perché questa tradizione non venga tradita né scompaia ma, al contrario, torni a diventare fulcro attrattivo del fervore religioso”.

Commenta su Facebook